Governo Monti, ecco i ministri donna per la Giustizia, gli Interni e il Lavoro

Governo Monti, ecco i ministri donna per la Giustizia, gli Interni e il Lavoro
da in Donne in Carriera, In Evidenza, Politica
Ultimo aggiornamento:

    Governo Monti ministri donne

    Questa mattina il Governo Monti è stato ufficialmente presentato ai cittadini. Sono stati resi noti i nomi dei Ministri scelti da Monti per questo governo tecnico di transizione che ha il difficilissimo compito di sollevare l’Italia dalla crisi economica e di arrivare alle elezioni del 2013 in una situazione quanto meno accettabile anche agli occhi europei. Dopo i tantissimi totoministri dei giorni scorsi, sono stati sciolti tutti i dubbi intorno ai nomi delle nuove cariche governative. Nella squadra di Monti sono presenti anche tre donne, che ricoprono ruoli cardine nella vita del Paese. Parliamo del Ministro della Giustizia Paola Severino, del Ministro degli Interni Anna Maria Cancellieri e del ministro del Lavoro, delle Politiche solciali con delega per le Pari Opportunità Elsa Fornaro.

    anna maria cancellieri ministro interni
    Ex Prefetto della Repubblica, Anna Maria Cancellieri, ha girato l’Italia in lungo e in largo per lavoro. Negli anni è infatti stata Prefetto in città come Brescia, Genova, Catania e Bergamo. In realtà però la sua carriera è iniziata molto prima, quando, a 19 anni, ha fatto il suo ingresso all’interno della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il suo nome nei giorni scorsi è circolato insistentemente proprio come Ministro degli Interni. Laureata in Scienze Politiche, la Cancellieri ha iniziato la carriera prefettizia nel 1972 a Milano. Negli anni ha ricoperto i ruoli di sub-commissario a Milano e di commissario prefettizio a Parma. Lo scorso anno era stata nominata Commissario straordinario al Comune di Bologna dopo lo scandalo ‘Cinziagate’. Il nuovo Ministro degli Interni è soprannominato Lady di Ferro per la sua rigidità.

    paola severino ministro giustizia monti
    Per la prima volta nella storia della Repubblica Italiana una donna ricoprirà la carica di Ministro della Giustizia. Paola Severino, avvocato penalista di 63 anni, è stata difensore di Romando Prodi nel processo sulla vendita della Cirio, Francesco Gaetano Caltagirone nell’inchiesta su Enimont, e Cesare Geronzi nella vicenda Cirio. L’avvocato Severino è anche il prorettore vicario dell’Università Luiss Guido Carli, in cui insegna anche diritto penale. Si è laureata in giurisprudenza all’Università La Sapienza di Roma nel 1971 e ha insegnato a Roma e Perugia. Paola Severino è già stata la prima donna in assoluto a ricoprire la nomina di vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura militare dal 1997 al 2001. Nel 1998 un altro “record” personale, stavolta un po’ meno istituzionale: è stata la manager pubblica più pagata dichiarando un reddito di 3,3 miliardi di lire.

    elsa fornero ministro lavoro
    Docente ordinario di Economia Politica presso l’Università di Torino, Elsa Ferrero è il nuovo Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, con delega alle Pari Opportunità.

    E’ anche vicepresidente del Consiglio di sorveglianza di Intesa San Paolo. Elsa Ferrero, 63 anni, considerata da tutti una grande esperta del mondo del lavoro, è anche Coordinatore Scientifico del CeRP (Center for Research on Pensions and Welfare Policies). La Ferrero non è nuova a incarichi istituzionali. Fa infatti parte del Nucleo di valutazione della Spesa Previdenziale, costituito presso il Ministero del Welfare. Il nuovo Ministro del Lavoro scrive occasionalmente editoriali su Il Sole 24Ore e fa parte del Consiglio di Amministrazione di Buzzi Unicem. La professoressa Elsa Ferrero ha una fortissima competenza nel sistema previdenziale italiano. Questo lascia pensare che la scelta si acaduta su di lei proprio in vista di una riforma pensionistica seria e studiata.

    Dalle indiscrezioni dei giorni scorsi le aspettative sulla presenza femminile all’interno del Governo Monti erano altissime. Adesso che la lista ufficiale è stata svelata, c’è un po’ di delusione. Tre donne su 13 ministri sono effettivamente una rappresentanza abbastanza esigua. C’è però da dire che i Ministeri affidati a Paola Severino, Anna Maria Cancellieri e Elsa Ferrero sono punti cardine della politica italiana fino alle nuove elezioni del 2013. A loro sono affidate responsabilità enormi, come la riforma previdenziale, il sistema giudiziario e tutti gli Affari Interni del Governo Italiano. Le donne nel Governo Monti? Verrebbe quasi da dire: poche, ma buone.

    812

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne in CarrieraIn EvidenzaPolitica Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:40
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI