Natale 2016

Giornata della Fertilità, la campagna del #fertilityday che ha fatto infuriare la rete

Giornata della Fertilità, la campagna del #fertilityday che ha fatto infuriare la rete
da in Attualità, Cronaca bianca
Ultimo aggiornamento:
    Giornata della Fertilità, la campagna del #fertilityday che ha fatto infuriare la rete

    In questo clima di vacanze ormai agli sgoccioli, una polemica incendia i social: il Fertility Day. Per chi si chiedesse di cosa si tratti, basta collegarsi a Twitter e guardare le foto della nuova campagna social per la Giornata della Fertilità, richiesta dal Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, per il prossimo 22 settembre. Precisiamo subito: il Ministero può indire tutte le giornate che ritiene opportune per sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche a suo dire importanti per la collettività, quelle che vengono infatti contestate dai più rimangono però le modalità con cui viene veicolato il messaggio. Andiamo a vedere più nel dettaglio di cosa si tratta.

    Una foto che recita “Datti una mossa, non aspettare la cicogna”, con tanto di volatile in controluce, non è parso molto delicato ai commentatori della rete. Purtroppo le altre non sono da meno: “La bellezza non ha età. La fertilità sì”, con una ragazza sui trent’anni che sventola una clessidra toccandosi la pancia. Insomma, i più teneri internauti si sono limitati a dire: “Siamo tornati nel medioevo”. Da queste poche righe non sono mancati gli accostamenti, per gli amanti della storia, di una non troppo lontana propaganda fascista che invitava le donne a procreare per “dare al Paese braccia e soldati”. Se l’incitamento di mussoliniana memoria vi sembra una critica troppo azzardata, cosa penseranno di questa campagna tutti quelli che, nel pieno delle loro facoltà mentali, hanno deciso di “non fare figli” o quelli che, per problemi di salute, che dovrebbero essere quindi tutelati e non sbeffeggiati sui social, non possono invece dare alla luce dei figli propri?


    Se su Twitter, l’hashtag sta facendo il boom di commenti negativi, dobbiamo dire che anche quella Facebook è ricoperta d’insulti: chi fosse curioso li può leggere qui. Sicuramente a fomentare la polemica c’è anche la cassa di risonanza che hanno dato personaggi del mondo dell’informazione, come Roberto Saviano, il quale ha lanciato in modo provocatorio un’analisi del tema: ” ‘La bellezza non ha età, la fertilità sì, vuol dire, semplicemente, affrettatevi a fare figli: non avete un lavoro stabile? Che importa. Non siete certi che il vostro partner sia quello giusto? Mio Dio quanti problemi vi fate.

    Forza, procreate, fatelo a cuor leggero, ché dove mangiano due mangiano tre” leggiamo nel commento alla campagna dello scrittore e giornalista. Ovviamente la rete non s’è risparmiata nemmeno la satira e i meme ormai si sprecano.

    Qui sotto a sinistra potete vedere l’immagine pubblicata sulla pagina di satira Spinoza, quella a destra invece purtroppo sembra vera, ma accostate rendono meglio l’idea dell’assurdità. Diciamo sembra perché il sito al momento risulta offline con un “access denied”. Chissà che le polemiche non abbiano creato un po’ di scompiglio.

    fertilitysatira

    A noi non sembra un modo giusto di promuovere una campagna che dovrebbe fare da supporto a una giornata nazionale indetta per scoprire il “Prestigio della Maternità”. Voi che ne pensate?

    621

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCronaca bianca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI