Natale 2016

Giorgia Surina è stata vittima di stalking e ora racconta l’incubo che ha vissuto

Giorgia Surina è stata vittima di stalking e ora racconta l’incubo che ha vissuto
da in Celebrità Italiane, Mente, Televisione, Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:

    Giorgia Surina stalking

    Giorgia Surina è una presentatrice tv e un’attrice bella e solare, che colpisce per il suo sorriso e per la sua verve, per questo è difficile immaginarla in preda al terrore per anni della sua vita. Eppure anche lei è stata vittima di quello spaventoso incubo che è lo stalking, la persecuzione, tramite messaggi, intimidazioni, telefonate da parte di uomini che passano il loro tempo a condizionare la vita delle donne che per qualche ragione malata sono diventate un’ossessione nella loro mente.

    Ora la stalking è un reato punito dalla legge, ma quando Giorgia subì i primi “attacchi”, ancora non esisteva nessuna normativa che punisse questo genere di comportamento violento, perciò fu per lei molto difficile anche solo affrontare il problema con se stessa. Il tutto cominciò ai tempi di Mtv Total Request Live, come ha raccontato la stessa Surina in un’intervista al settimanale Chi: “Lo stalking è un’esperienza violenta, un ceffone che ti arriva in piena faccia: dagli scherzi telefonici si passa alle minacce di morte.

    In quel periodo io presentavo Mtv Total Request ed ero in diretta tutti i giorni da piazza del Duomo. Allora, con Mtv avevamo ideato un piano di sicurezza molto efficace, ma io non riuscivo a comprare neanche un paio di calze da sola. Non ho rinunciato a quelle che potevano essere delle occasioni importanti, avrebbe voluto dire che l’uomo che mi perseguitava aveva vinto su tutta la linea, ma non era facile”. Un’esperienza traumatica che non solo la segnò ai tempi, ma che continua a lasciare delle tracce anche nella sua vita attuale: “Devo essere sincera, non è facile, anche perché non so cosa faccia oggi questa persona, dove sia e se sia libera oppure no.

    All’epoca, infatti, lo stalker si era fermato dopo tre anni di denunce e di lavoro con la questura di Milano e con diversi ispettori di polizia che mi hanno aiutata.

    Era stato messo in una struttura psichiatrica per essere curato ed aiutato. Quei fatti sono capitati nel 2001 e il 2004, ma ancora oggi la sera, quando rientro a casa, qualche volta tempo di essere seguita”. La vicenda di Giorgia non è certo isolata nel panorama italiano.

    Vittime “illustri” di stalking sono state Michelle Hunziker, che proprio con la parlamentare Giulia Buongiorno ha creato una fondazione per le donne vittime di questo odioso reato, e anche la cantante Anna Oxa, perseguitata da un amico medico. Il fatto che donne celebri accettino di parlare di queste esperienze è molto importante, perché aiuta anche chi non è famoso, ad avere il coraggio di denunciare lo stalking, un crimine che non di rado sfocia anche nella violenza fisica e che pertanto va perseguito senza pietà. Parlare è perciò l’unica difesa che possediamo, la legge farà il resto.

    527

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Celebrità ItalianeMenteTelevisioneViolenza sulle donne

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI