NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Fumo in auto, mamma fumatrice multata con il figlio in macchina

Fumo in auto, mamma fumatrice multata con il figlio in macchina
da in Attualità, Cronaca
Ultimo aggiornamento:
    Fumo in auto, mamma fumatrice multata con il figlio in macchina

    AP/LaPresse

    Alla periferia di Genova una donna è stata fermata e multata dai carabinieri per aver fumato in auto davanti al figlio di 8 anni. L’episodio è avvenuto sabato pomeriggio a Pontedecimo. Si tratta del primo caso in assoluto in Liguria per quanto riguarda l’applicazione della nuova legge sul fumo, in vigore dal gennaio 2016. Qualche giorno prima, una situazione simile si era verificata a Cattolica, nel riminese: in quell’occasione la Polizia stradale aveva multato una donna sorpresa alla guida con una sigaretta accesa, mentre suo figlio si trovava sul sedile posteriore. La nuova norma prevede, tra le varie restrizioni, il divieto di fumare in auto in presenza di minori o donne incinte. Le nuove disposizioni in materia di lotta al tabagismo sono diventate effettive nel febbraio 2016, nonostante siano rari i casi in cui trova piena applicazione.

    La giovane madre di 33 anni fermata a Genova si trovava in auto con il figlio di 8 anni e suo marito. Di certo non si sarebbe mai aspettata di incorrere in una sanzione per un gesto tanto comune quanto nocivo: fumare una sigaretta in macchina. Ma i carabinieri hanno imposto l’alt al veicolo e hanno eseguito le disposizioni in materia.

    Per non turbare la sensibilità del piccolo, hanno fatto scendere la donna e le hanno chiesto di allontanarsi dalla vettura, per poi spiegarle la natura dell’infrazione per cui avrebbe ricevuto una multa di 110 euro. Nessuna protesta da parte della signora, la quale si è scusata con i carabinieri mostrando di aver compreso perfettamente di aver infranto la legge, nonostante non fosse a conoscenza di rischiare una multa.

    Senza dubbio, dal gennaio 2016 la legge contro il fumo si è arricchita di nuove disposizioni che hanno aumentato il campo delle restrizioni e delle sanzioni in materia. Nell’ottica di una maggior tutela dei non fumatori, infatti, è stato introdotto il divieto assoluto di fumare all’interno di autoveicoli in cui siano presenti minore o donne in gravidanza. Nella fattispecie, è fatto assoluto divieto di accendere una sigaretta nell’auto, sia essa in sosta o in movimento. Il nuovo quadro normativo, con le modifche apportate alla Legge Sirchia (la legge antifumo in Italia) si innesta nel più ampio spettro legislativo europeo, che prevede l’inasprimento delle regolamentazioni relative alla lavorazione, alla presentazione e alla vendita dei prodotti del tabacco e derivati. Per i trasgressori la sanzione prevista è di 55 euro se il minore ha più di 12 anni, ma è raddoppiata se il minore è più piccolo, come accaduto nell’episodio di Genova.

    505

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCronaca
    PIÙ POPOLARI