Frasi d’amore dolci e romantiche di Kahlil Gibran

da , il

    bacio amore frasi poesie gibran

    Oggi vi voglio proporre le bellissime poesie romantiche di Kahlil Gibran, un poeta che legge nell’anima e che trova sempre parole stupende per esprimere i sentimenti degli innamorati. Dedicare una poesia d’amore è un modo bellissimo per esprimere quello che sentire alla vostra dolce metà: se però non avete molto fantasia lo potrete fare benissimo con le poesie prese in prestito dagli autori famosi, come Gibran. Per una dedica speciale al vostro amore e per esprimere tutta la vostra gratitudine per la storia d’amore unica che state vivendo.

    Farò della mia anima uno scrigno

    per la tua anima,

    del mio cuore una dimora

    per la tua bellezza,

    del mio petto un sepolcro

    per le tue pene.

    Ti amerò come le praterie amano la primavera,

    e vivrò in te la vita di un fiore

    sotto i raggi del sole.

    Canterò il tuo nome come la valle

    canta l’eco delle campane;

    ascolterò il linguaggio della tua anima

    come la spiaggia ascolta

    la storia delle onde.

    L’amore è un tesoro prezioso, è il dono che Dio fa

    agli spiriti sensibili e grandi.

    Getteremo via questo tesoro e lasceremo che i porci

    lo sparpaglino e lo calpestino?

    Se guardi in cielo e fissi una stella, se senti dei brividi sotto la pelle,

    non coprirti, non cercare calore, non è freddo ma è solo amore.

    «Quando l’amore vi chiama,

    seguitelo, anche se le sue vie

    sono dure e scoscese.

    E quando le sue ali vi abbracciano,

    arrendetevi a lui.

    Quando vi parla, credete in lui,

    anche se la sua voce

    puo’ cancellare i vostri sogni,

    come il vento scompiglia il giardino.

    Come covoni di grano, vi raccoglie in se’.

    Vi batte fino a farvi spogli.

    Vi setaccia per liberarvi dalla pula.

    Vi macina per farvi farina bianca.

    Vi impasta finche’ non siete docili alle mani;

    e vi consegna al fuoco sacro,

    perche’ siete pane consacrato

    alla mensa del Signore.

    L’amore non da’ altro che se stesso e

    non prende niente se non da se’.

    L’amore non possiede

    ne’ vuol essere posseduto,

    perche’ l’amore basta all’amore».