Natale 2016

Francia, uomo aggredisce una mamma e le tre figlie in un villaggio vacanze

Francia, uomo aggredisce una mamma e le tre figlie in un villaggio vacanze
da in Attualità, Cronaca, Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:
    Francia, uomo aggredisce una mamma e le tre figlie in un villaggio vacanze

    Un uomo di 37 anni di origine marocchina e musulmano praticante ha aggredito una mamma di 46 anni e le sue tre figlie di 9, 12 e 14 anni in un villaggio vacanze a Laragne, nelle Hautes-Alpes, in Francia. Ieri mattina all’ora di colazione l’uomo ha improvvisamente aggredito a colpi di coltello la giovane mamma e le sue tre bambine, colpendole al torace e alle gambe, nella terrazza comune di una palazzina a due appartamenti del villaggio vacanze.

    Subito dopo l’aggressione, l’uomo ha gettato il coltello e ha tentato la fuga, ma è stato fortunatamente bloccato da due agenti della gendarmeria ed è attualmente in stato di fermo al commissariato di Gap con l’accusa di tentato omicidio.

    VIOLENZA SULLE DONNE, SCOPRI I CASI PIU’ ECLATANTI

    La giovane mamme e le tre figlie sono state subito soccorse e portate immediatamente in ospedale. Una delle tre bambine, la più piccola di 9 anni, è in gravi condizioni. Ha un polmone perforato da una coltellata ed è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Grenoble. Ha subìto un’operazione chirurgica, ma per fortuna non è in pericolo di vita.

    VIOLENZA SULLE DONNE, ECCO I NUMERI E LE ISTITUZIONI PER CHIEDERE AIUTO

    Inizialmente si era diffusa l’indiscrezione relativa a un diverbio tra l’uomo marocchino e la giovane mamma a causa dell’abbigliamento leggero delle ragazzine, ma gli inquirenti hanno smentito. “Ci tenevo a smentire la voce che gira – ha spiegato Raphael Balland, procuratore della Repubblica di Gap – perché in nessun caso quest’uomo ha rilasciato dichiarazioni sul fatto che l’aggressione sarebbe motivata dall’abbigliamento delle vittime, da vestiti corti o altro”. Resta il fatto che finora i motivi di questa violenza inaudita e terribile restano ignoti.

    SEGUI LA PAGINA FACEBOOK CHE CONTRASTA LA VIOLENZA SULLE DONNE

    394

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCronacaViolenza sulle donne

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI