Film in uscita: “Yattaman”, trasposizione del mitico manga anni ’80

Film in uscita: “Yattaman”, trasposizione del mitico manga anni ’80
da in Cartoni animati, Cinema, Film, In Evidenza, Tempo Libero
Ultimo aggiornamento:

    Sono lietissima di comunicarvi che tra i film in uscita in questo week end c’è… Yattaman! E qui, logicamente, si pone una questione generazionale. Se, come me, siete stati bambini negli anni ’80, avrete intuito al volo l’operazione che sta dietro al titolo succitato. Se, al contrario, siete più giovani (o più grandi), purtroppo per voi, non avete idea di che cosa stia parlando e del perchè manifesti tanto entusiasmo a proposito di questa pellicola. Ora vi spiego. Ben prima di trovare una trasposizione cinematografica, Yattaman è stato un manga made in Japan, ovvero, un fumetto, poi anche cartone animato, tra i più amati degli anni ’80.

    Io ricordo che non me ne perdevo una puntata, perchè era assolutamente esilarante! Protagonisti della serie animata erano i due fidanzatini (un po’ pasticcioni, e un po’ litigiosi) Ganchan e Janet, costruttori di robot (fantastici, a forma di animali o altri oggetti in tema con l’argomento delle puntate) che guidavano per salvare il mondo da improbabili (spesso totalmente idioti) nemici trasformandosi negli alter ego supereroi Yattaman (1 e 2), appunto.

    A parte i malvagi che si materializzavano di volta in volta contro la nostra eroica coppia, vera antagonista era la micidiale banda Drombo, capeggiata dalla biondissima e perfida Miss Dronio, e dai suoi scalcinati aiutanti Boyakki e Tonzula. La trasposizione cinematografica di questo divertentissimo fumetto/cartone animato giapponese, si deve al regista nipponico Takashi Miike, che, avendo amato moltissimo Yattaman da piccolo, ha visto bene di riprenderlo in pellicola.

    Sentite cosa racconta:

    “Yattaman è famosissimo, specialmente per quelli della mia generazione. Lo guardavo quando ero ragazzino”. E ancora: “La parola Yatta! significa Ce l’ho fatta. E’ una espressione semplice e diretta che rimane in testa. Quando riesci in qualcosa di difficile, qualcosa che sembrava impossibile, esclami Yatta!”. La trama del film di Miike è assolutamente in linea con il fumetto originale.

    La giovane Shoko si reca da Ganchan e Janet per ritrovare il padre, scomparso nel bel mezzo della ricerca di uno dei quattro frammenti della potentissima Pietra Dokrostone. E indovinate chi altri sta cercando di impadronirsi della Pietra? Avete capito, proprio la cattivissima banda Drombo. non resta che andare al cinema per vedere come andrà a finire… intanto, date un’occhiata al trailer!

    429

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cartoni animatiCinemaFilmIn EvidenzaTempo Libero
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI