Fiction su sky dedicata a Moana Pozzi: aperto il casting

Fiction su sky dedicata a Moana Pozzi: aperto il casting
da in Televisione

    Ci sono bellezze che resistono al passare degli anni e delle mode, a tal punto da diventare delle icone. È questo il caso di Marilyn Monroe, ad esempio. O, senza troppi falsi pudori, della pornoattrice scomparsa a soli 33 anni, Moana Pozzi.

    Considerata un sex-symbol degli anni 80 e 90, Moana Pozzi ha affascinato intere generazioni di uomini con le sue forme generose e la sua mente molto accattivante. A circa 14 anni dalla sua misteriosa scomparsa, Sky Cinema e Polivideo hanno deciso di dedicarle una mini-serie tv in due puntate che racconti la sua vita sul set, i suoi amori, i suoi rapporti familiari e le scelte conformiste che l’hanno resa il personaggio famoso che è ancora oggi.

    Partorito il progetto, i produttori si sono messi alla ricerca dell’attrice che dovrà interpretare il ruolo di Moana e qui le cose sembrano complicarsi: il casting ha una vita online e chiunque può parteciparvi. L’importante è inviare un video di 1 minuto nel quale si cerca di convincere il perché si è adatte per quel ruolo. Nessuna formalità o genialata alla regia: ciò che verrà valutato è ovviamente il bell’aspetto e l’appeal giusto.

    Numerose sono già le concorrenti iscrittesi al casting: tra queste spuntano Barbarina, Monica, Belinda che hanno scelto, in maniera diversa, di pubblicizzarsi e indirizzare verso di loro la fatidica scelta.
    I paletti della produzione sono pochi, ma inevitabili: il video del provino dev’essere fatto da ragazze vestite e l’atmosfera non deve avere niente a che fare con un set da film porno (anche se c’è chi ci prova).

    Al momento il casting sembra non avere una scadenza, ma prima o poi i produttori dovranno decidersi: la messa in onda della fiction è prevista per l’autunno 2009 e fino ad allora si dovrà capire chi tra le aspiranti è la Moana del futuro.
    La difficile scelta e il fatto che ancora oggi non si sia optato per nessuna delle concorrenti, secondo me, è sintomatico di un fattore inevitabile: certi miti puoi anche cercare di imitarli o farli rivivere, ma restano unici nel loro fascino: impossibili da imitare.

    427

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Televisione

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI