Festival del cinema di Venezia 2017, Alessandro Borghi: chi è il padrino della kermesse?

Oltre agli attesissimi ospiti, la Mostra del cinema di Venezia 2017 avrà un padrino d'eccezione: si tratta del bello e talentuoso attore di Suburra e Romanzo criminale, alla soglia dei 31 anni con alle spalle un crescendo di consensi che lo ha già consacrato come sex symbol. La kermesse cinematografica è in programma dal 30 agosto al 9 settembre.

da , il

    Festival del cinema di Venezia 2017, Alessandro Borghi: chi è il padrino della kermesse?

    Il Festival del cinema di Venezia 2017 avrà un padrino d’eccezione: Alessandro Borghi, giovane attore romano già famoso per numerose pellicole e serie tv che lo hanno consacrato come sex symbol. Un’edizione che vedrà, quindi, un uomo alla guida della kermesse cinematografica, dopo tante bellissime nel ruolo di madrina delle scorse edizioni. Non è però il primo a far capolino in testa al concorso: prima di lui Alessandro Gassman aveva affiancato Livia Azzariti nel 1998. Scopriamo qualcosa di più sul padrino di questa edizione, dalla vita privata ai film che lo hanno reso celebre.

    Alessandro Borghi: altezza e vita privata

    Romano, classe 1986, una bellezza travolgente racchiusa in 1 metro e 87 di altezza, e quel fascino dal sapore internazionale che lo rendono più vicino alle star di Hollywood che al ragazzo della porta accanto: ecco chi è Alessandro Borghi, il padrino della Mostra del cinema di Venezia 2017.

    La sua vita privata, dalla biografia precedente al successo sino alla relazione con la fidanzata Roberta Pitrone, è in parte celata da un alone di riservatezza che ogni tanto si dirada, per la gioia di migliaia di fan. La 74esima edizione del Festival del cinema lo vedrà calcare il red carpet con il suo sorriso affascinante, probabilmente proprio in compagnia della sua fidanzata, molto invidiata ma anche molto defilata rispetto alla popolarità dell’attore.

    Di lei, infatti, oltre al lavoro come ballerina di Amici, molti si sono chiesti chi fosse dopo la prima apparizione con il fidanzato di sempre, nello stupore che un belloccio famoso e affermato potesse accompagnarsi a una ragazza “normale” e senza troppi grilli per la testa. Ebbene sì, con buona pace delle fan più sfegatate, il giovanissimo astro del cinema nostrano è super innamorato e non ne fa assolutamente mistero!

    Alessandro Borghi: i film dell’attore

    Uno stuntman di professione, approdato al cinema con alcune piccole apparizioni in fiction di successo, sino ai riconoscimenti per la sua dote di interprete: 3 Nastri d’Argento, 1 Ciak d’oro e il premio Miglior attore italiano emergente a Venezia 2015.

    Si è imposto al grande pubblico nel ruolo di Aureliano Adami, il Numero 8 di Suburra, capo di una potentissima famiglia criminale che nel film ha inciso un profondo solco nel cuore di tanti. Un ruolo importante anche nei film Fortunata e Non essere cattivo, che gli è valso, tra le numerose candidature, una nomination come miglior attore protagonista ai David di Donatello 2016.

    Alessandro Borghi è anche volto amato di Romanzo criminale, serie tv di grande impatto. Nella sua filmografia anche il ruolo di Luigi Tenco nella pellicola Dalida, lavoro biografico sulla vita e la morte del celebre cantante.

    Dolcetto o scherzetto?