Festa delle donne e Aids: Lila in piazza per far conoscere profilattico femminile

Festa delle donne e Aids: Lila in piazza per far conoscere profilattico femminile
da in Contraccezione, Festa della donna, Intimità, Salute E Benessere, Donne, malattie veneree
Ultimo aggiornamento:

    Festa delle donne e Aids: Lila in piazza per far conoscere profilattico femminile

    Oggi è la festa della donna e oltre ai festeggiamenti e ai regali c’è un’iniziativa importante promossa da Lila, un’azienda che si occupa di promuovere e distribuire da anni il ‘Femidom‘, il preservativo femminile che è stato approvato dall’Organizzazione mondiale della sanità già nel 1992. Anche quest’anno, in occasione della festa della donna, la Lila sarà presente nelle piazze italiane per ribadire la validità e aumentarne conoscenza e diffusione del condom femminile. Lo scopo è quello di prevenire e combattere l’Aids, una malattia che ha molte vittime nel mondo, soprattutto tra le donne.

    La Lila e la Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo) sono impegnate nel sensibilizzare tutte le persone non solo alla contraccezione ma soprattutto alla prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse come l’Aids. Le donne sono vittime dell’aids più degli uomini perchè più del 60% è costretta ad avere rapporti sessuali senza alcuna protezione e poi perchè la violenza sessuale in molte parti normali è quasi la prassi e non un reato da punire.

    In occasione della 54esima Commissione Onu sulla condizione delle donne in corso a New York, la Lila, insieme alla Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo) si dichiarano compatte nella diffusione e nella promozione del condom femminile.

    Lila Alessandra Cerioli, presidente della Unaids, ha dichiarato: “In Italia il Femidom è del tutto assente dai consultori ginecologici, si trova su ordinazione solo in poche farmacie, via internet o addirittura nei sexyshop, quasi fosse un oggetto clandestino. Mentre in altri Paesi, europei e non, come Francia, Spagna e Stati Uniti, i Governi hanno programmi specifici di promozione del preservativo femminile, così come indicato in campo internazionale dall’Oms e dall’Unaids. Il ritardo italiano non ha giustificazioni“.

    Oggi tutte in piazza per saperne di più sul preservativo femminile, che non deve avere nessun pregiudizio da parte di nessuno e soprattutto da noi ragazze.

    Foto da:
    newsgrist.typepad.com

    391

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ContraccezioneFesta della donnaIntimitàSalute E BenessereDonnemalattie veneree
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI