Fai da te Pasqua 2011: le ghirlande

da , il

    Eccomi di nuovo qui a parlare di lavoretti fai da te per Pasqua. Una decorazione adatta ad essere appesa o a diventare un centrotavola è la ghirlanda. Si possono realizzare le ghirlande con diversi materiali. Per la Pasqua, i protagonisti sono i fiori, veri o finti; naturalmente se usate i fiori freschi, la ghirlanda andrà fatta poche ore prima di essere appesa, e non durerà a lungo. Una ghirlanda con fiori finti, invece, potrà essere riutilizzata anche i prossimi anni. Le ghirlande possono essere realizzate anche con materiali di riciclo, come bottoni o tappi di sughero. Volete che vi dia qualche idea?

    La ghirlanda di Pasqua può essere fatta con diversi materiali. Vediamo alcune idee.

  • Con la pasta di sale:

    con l’impasto fate una treccia che unirete a formare una ghirlanda che arricchirete con fiorellini sempre in pasta di sale o di stoffa. Aggiungete nastrini colorati.

  • Con il polistirolo:

    abbiamo già visto come si fa il patchwork su polistirolo. Nei negozi di bricolage troverete la base per la ghirlanda. La stoffa da inserire deve essere a fiori. Una volta terminata, aggiungete, fissandoli con degli spilli, dei fiori di stoffa.

  • Con i bottoni e i fiori:

    questa è una ghirlanda sicuramente originale. Prendete un cartoncino spesso e ricavate la base per la ghirlanda su cui incollerete bottoni colorati alternati a fiori.

  • Con i tappi di sughero:

    il procedimento è uguale a quello precedente. In questo caso tagliate a metà i tappi di sughero, dipingeteli e, una volta asciutti, incollateli alla base di cartoncino. Aggiungete fiori e nastri colorati.

  • Con gli ovetti di cioccolato:

    questa ghirlanda è un po’ più complicata da fare perchè dovete fissare con del filo di ferro o di rame sottile gli ovetti di cioccolato. Terminate il lavoro con un bel nastro colorato e con dei fiori.

  • Nella fotogallery potete vedere alcune immagini di ghirlande di Pasqua da cui potete trarre ispirazione.