Esami di maturità 2015: inizio, date e materie

Esami di maturità 2015: inizio, date e materie
da in Scuola
Ultimo aggiornamento:

    esami maturita 2015

    Esami di maturità 2015, ecco tutte le informazioni utili riguardo l’inizio, le date delle prove scritte e le materie su cui verteranno. Perché alla fine dell’ultimo anno delle scuole superiori i ragazzi si trovano ad affrontare una prova importante, il temutissimo esame di maturità, e ogni anno impazzano i toto scommesse sui titoli dei temi, sulle commissioni d’esame e sugli esiti previsti. Giusto per dare qualche elemento di chiarezza in più, meglio avere qualche informazione certa in merito.

    Tutti in aula per sostenere la prima prova scritta, cioè il tema di italiano per la maggior parte degli studenti, degli esami di maturità 2015 mercoledì 17 giugno alle ore 8.30. Seconda prova scritta, invece, il giorno successivo, giovedì 18 giugno. Pausa per il fine settimana e si riprende con la tanto temuta terza prova, il quizzone che i maturandi saranno chiamati a sostenere lunedì 22 giugno.

    Alle prove di esame, che si compongono di tre prove scritte, da svolgersi nelle stesse date in tutte le scuole, e di un colloquio orale, con date stabilite autonomamente da istituto a istituto. All’esame di maturità sono ammessi solo gli studenti che abbiano conseguito la sufficienza in tutte le materie agli scrutini finali.

    Le commissioni degli esaminatori saranno come sempre miste, per metà composte da commissari interni, cioè da professori dello stesso istituto scolastico, e per metà da professori provenienti da altri istituti.

    Mancano poche ore e i nomi dei commissari esterni designati nelle varie commissioni di esame saranno facilmente visibili online, dal 5 giugno 2015, sul sito web del Miur.

    Per quanto riguarda le materie, le vere novità della maturità di quest’anno riguardano la seconda prova, per la quale saranno introdotte per la prima volta nuove discipline, maggiormente caratterizzanti i corsi di studio. Al liceo linguistico, per esempio, gli studenti non potranno più scegliere la lingua straniera in cui svolgere la prova, ma la decisione è stata presa dal Miur, che per il 2015 ha optato per la prima lingua straniera prevista dal corso di studi. Inoltre nel 2015 debuttano gli indirizzi scolastici più nuovi, quelli introdotti dalla riforma Gelmini, che avranno seconde prove su misura per loro. Se al liceo musicale e coreutico si testerà la preparazione dei ragazzi di teoria, analisi e composizione della musica, nel caso dell’indirizzo musicale, nella sezione coreutica l’esame verterà su tecniche della danza.

    SCOPRI COME SUPERARE L’ESAME DI MATURITA’ SENZA TROPPE ANSIE

    486

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Scuola Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15/06/2016 07:39
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI