Eritema solare: consigli su come prevenirlo e curarlo

Eritema solare: consigli su come prevenirlo e curarlo
da in Abbronzatura, Consigli Pratici, Creme solari, Cura Corpo, Pelle, Salute E Benessere
Ultimo aggiornamento:

    Eritema solare prevenzione cura

    L’eritema solare è un vero e proprio spauracchio di tutte noi fanciulle amanti della tintarella. Si tratta di una ustione di primo grado, provocata, naturalmente, da una esposizione al sole senza che la nostra epidermide sia stata adeguatamente preparata e protetta. Sostanzialmente, quindi, a meno che non siamo bambini, e alla nostra pelle delicata ci pensi la nostra mamma, se ci viene l’eritema è perché siamo state un po’ azzardate. Si sa quando arriva l’estate e finalmente possiamo goderci il solleone, sdraiate sulla spiaggia, per la fretta di dorarci e ottenere un’abbronzatura perfetta, finiamo per trascurare le minime regole della prudenza.

    Risultato? Pelle arrossata, e dolente, prurito, malessere, a volte febbre per via dell’infiammazione dello strato superiore della nostra epidermide. E allora, cosa si può fare? Vediamo innanzi tutto come è possibile prevenire l’eritema, che sarebbe il meglio, e come dobbiamo trattarlo qualora ne venissimo colpite.

    Eritema solare: come prevenirlo

    Prevenire l’eritema solare è una questione di prudenza e di conoscenza della propria pelle. Esporsi al sole è, infatti, molto bello e piacevole, ma dobbiamo sapere che i raggi UV-B e soprattutto UV-A, se assorbiti senza filtri protettivi, possono danneggiare in modo serio la nostra pelle e, addirittura, stimolare l’insorgenza del melanoma. Quindi, occhio! E’ indispensabile non affrontare il calore diretto del sole senza protezione, specie nei primi giorni di esposizione. Munirsi di creme solari con un fattore di protezione adatto al proprio fototipo è la prima cosa da fare. Anche abbigliarsi in modo adeguato quando si cammina in spiaggia o in città, sotto il sole, è importante: un cappellino e abiti in fibre naturali, come cotone e lino, sono una buona soluzione. Velare le parti del corpo più delicate ed esposte, come le spalle e le braccia, è importante quando si ha la pelle molto chiara e ancora non si è innescato il meccanismo di produzione della melanina. Ancora, è bene centellinare le ore che si trascorrono sotto il sole, frazionandole in modo da non prenderne troppo in modo concentrato nei primi giorni. Meglio iniziare ad esporsi gradualmente, scegliendo inizialmente le prime ore del mattino fino alle 11 e quelle del secondo pomeriggio, dopo le 16/16-30. Infine, per rinforzare naturalmente la pelle, è necessario alimentarsi in modo adeguato, mangiando tanti cibi ricchi di betacarotene nei mesi primaverili, come carote, pomodori, broccoli, pesche ecc..

    Eritema solare: primo intervento

    Quando insorge l’eritema, oltre ad allontanarsi subito da sole diretto, è necessario agire subito in modo da bloccare l’infiammazione.

    Se l’ustione è abbastanza estesa, e provoca anche febbre e vertigini, bisogna andare subito dal medico, il quale, presumibilmente, prescriverà dei farmaci e delle pomate a base di cortisone. Durante questa fase è necessario bere molto per mantenersi idratati, abbigliarsi con indumenti arieggiati e in tessuti naturali, e non esporsi assolutamente al sole. Ci vorrà qualche giorno perché la fase acuta, quella più dolorosa, passi, e almeno una settimana perché la pelle si rigeneri. Per provare sollievo e calmare l’arrossamento, è possibile utilizzare anche dei rimedi casalinghi piuttosto efficaci. Tuttavia, ricordatevi che il fai da te, in certi casi può essere controproducente, quindi prima di mettervi pasticci addosso, chiedete sempre il permesso al vostro medico! Vediamo comunque alcuni tra i metodi “della nonna” utili per alleviare l’eritema solare.

    Eritema solare: rimedi naturali

    • Aloe: ottima in caso di scottature ed eritemi solari perché il suo gel ha proprietà lenitive, per cui, applicato sulla pelle, regala un sensazione generale di freschezza e favorisce la guarigione
    • Parietaria: altra pianta con altrettanta efficace per dare sollievo alla pelle colpita da eritemi, possiede infatti proprietà antinfiammatorie, lenitive e cicatrizzanti
    • Amido di riso: rimedio classico per alleviare le ustioni della pelle. Se la zona colpita da eritema è vasta, meglio fare un bagno tiepido dopo aver sciolto nell’acqua un bicchiere di amido di riso. Per le aree cutanee circoscritte, si può bagnare un asciugamano con dell’acqua e amido oppure fare un impacco con acqua ed amido ed applicarlo direttamente sulla parte arrossata
    • Patate: altro rimedio antico contro le scottature. Dovete applicare una fetta di patata cruda sulla scottatura e sentirete un benessere immediato. La patata va tenuta per almeno 15 o 20 minuti, così potrete evitare l’insorgenza di bolle
    • Tea Tree Oil: un olio essenziale eccellente per alleviare ustioni ed eritemi

    A proposito di scottature solari, leggete anche:
    Scottature solari: come evitarle
    Proteggersi dal sole in montagna: come evitare scottature

    949

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbbronzaturaConsigli PraticiCreme solariCura CorpoPelleSalute E Benessere Ultimo aggiornamento: Sabato 07/05/2011 14:45
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI