Emmanuel Macron risponde alle critiche per l’età della moglie

Il nuovo presidente della Francia risponde alle polemiche intorno alla differenza d'età di 24 anni tra lui e sua moglie, Brigitte Trogneux. La première dame è finita al centro di una tempesta mediatica perché più vecchia di lui. 'Misoginia e omofobia alla base delle dicerie', ha commentato il presidente Macron.

da , il

    Emmanuel Macron risponde alle critiche per l’età della moglie

    AP/LaPresse

    La risposta di Emmanuel Macron alle critiche sull’età di sua moglie, Brigitte Trogneux, non si è fatta attendere. All’indomani dell’elezione del candidato di En Marche! alle presidenziali 2017 in Francia, ha tenuto a precisare alcune cose in merito alla campagna di accuse e illazioni sulla sua vita privata. La coppia, unita in matrimonio nel 2007, ha affrontato il difficile percorso elettorale schivando le polemiche, ma per il presidente è giunto il momento di replicare alle fake news sul suo amore per la professoressa che lo ha fatto perdutamente innamorare. E di questo amore, sebbene non siano nati figli per via della grande differenza d’età tra i due, Macron è soddisfatto e ha commentato: “Misoginia e omofobia sono alla base di tutte le speculazioni sul fatto che io non sia realmente innamorato di mia moglie”.

    Il presidente Macron risponde alle critiche mosse a lui e Brigitte Trogneux

    Il prossimo 20 ottobre Emmanuel Macron e Brigitte Trogneux festeggeranno il decimo anniversario di matrimonio. Sarà sicuramente una data particolare, su cui si accenderanno i riflettori della stampa internazionale e più di qualche discutibile provocazione. In questi giorni importanti per la Francia, Brigitte Trogneux, madre di 3 figli avuti da un precedente matrimonio, per tanti è “la professoressa che ha sposato il suo studente”, e potrebbe a buon diritto definirsi un’etichetta semplicistica.

    La première dame ha dovuto districarsi in una trama di critiche sul suo rapporto d’amore con Emmanuel Macron. Oggi a difenderla ci pensa il nuovo presidente della Francia, con una dichiarazione piuttosto chiara che, spera, metterà fine al circolo vizioso delle speculazioni. D’altronde, nonostante la grande differenza d’età tra i due, hanno dato prova di grande complicità e romanticismo.

    Emmanuel Macron difende Brigitte Trogneux: se l’uomo è più vecchio della donna nessuno ha da obiettare

    La moglie del presidente Macron ha glissato con eleganza e discrezione sulle illazioni piovute senza soluzione di continuità sul matrimonio con il presidente. E come rispondere a chi accusa Macron di non amare Brigitte perchè più vecchia di lui di 24 anni? Per il presidente francese, a muovere la macchina del fango sul suo conto e sul matrimonio con l’ex professoressa del liceo sono state alcune forme di pensiero più vicine all’irragionevole fobia del diverso e dell’anticonvenzionale.

    “Se fossi stato più vecchio di mia moglie, nessuno avrebbe mai pensato per un solo secondo che non potevo essere un buon partner per lei”, ha dichiarato Macron. Come non dargli torto, dopo il plauso internazionale alla relazione tra i coniugi Donald e Melania Trump, anch’essi l’uno più grande dell’altra di 24 anni?

    Le speculazioni sull’amore per Brigitte? Frutto di misognia, parola di Macron

    Brigitte Trogneux ha 64 anni, Emmanuel Macron ne ha 39: in questa differenza anagrafica si sono annidate le morbose critiche e i pregiudizi su un amore definito dai più “impossibile”.

    Il presidente sostiene che le speculazioni sulla vita privata della coppia Trogneux-Macron siano più vicine alla misoginia e all’omofobia che al gossip. E a rafforzare la sua tesi c’è la convinzione personale che si tratti di un retaggio anacronistico proprio di chi si professa “tradizionalista” e normale.

    La risposta di Macron alla “dilagante omofobia”

    Il giovane presidente francese ha aggiunto che chi ha diffuso false notizie sul suo essere omosessuale soffra evidentemente di una perdita del “senso della realtà” e ha descritto come “omofobia dilagante” quella di chi addita le altre persone per il semplice motivo di avere “un grosso problema con l’omosessualità”.

    Emmanuel Macron ha visto rincorrersi tante notizie su una sua presunta omosessualità e ha combattuto con alcune pesanti accuse di evasione fiscale mossegli durante il ballottaggio. Ha tollerato numerose dicerie, ma evidentemente la misura è colma per restare indifferenti.