Elezioni amministrative 2017, quando e dove si vota?

I Comuni al voto per le prossime elezioni amministrative 2017 sono 1021. Nelle regioni a statuto speciale, la data delle elezioni amministrative è stabilita dall'autorità regionale competente. Friuli Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna hanno optato per l’11 giugno, stesso giorno delle consultazioni nelle regioni a statuto ordinario.

da , il

    Elezioni amministrative 2017, quando e dove si vota?

    Elezioni amministrative 2017: quando e dove si vota? I Comuni al voto per le prossime elezioni amministrative 2017 sono 1021, di cui 796 nelle regioni a statuto ordinario e 225 nelle regioni a statuto speciale. In queste ultime, la data delle elezioni amministrative è stabilita dall’autorità regionale competente. In Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige, infatti, si è votato il 7 maggio scorso, mentre Friuli Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna hanno optato per lo stesso giorno delle regioni a statuto ordinario: si voterà l’11 giugno 2017. Sono 4 i Comuni capoluogo di regione al voto: Genova, L’Aquila, Catanzaro e Palermo. Vediamo nel dettaglio quando e dove si vota per le prossime elezioni comunali 2017.

    Prossime elezioni amministrative 2017: quando si vota

    Domenica 11 giugno 2017 le prossime elezioni amministrative. Oltre 10 milioni di cittadini saranno chiamati alle urne, per l’elezione diretta dei sindaci, dei Consigli comunali, e dei consigli circoscrizionali (regioni a statuto ordinario). Domenica 25 giugno è la data prevista per l’eventuale turno di ballottaggio. Le date delle elezioni amministrative 2017, come per le consultazioni degli anni precedenti, sono scelte in autonomia dalle regioni a statuto speciale. Di queste, però, solo 2 hanno optato per un giorno diverso dall’11 giugno (data prevista per tutte le regioni a statuto ordinario): Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige, chiamate al voto lo scorso 7 maggio.

    LEGGI: AMMINISTRATIVE 2016, I BALLOTTAGGI AL FEMMINILE

    Amministrative 2017: Comuni al voto

    Nello specifico, dei 1021 Comuni al voto per le amministrative 2017, 153 superano i 15.000 abitanti, di cui 21 sono capoluogo di Provincia (Alessandria, Asti, Belluno, Como, Cuneo, Frosinone, Gorizia, La Spezia, Lecce, Lodi, Lucca, Monza, Oristano, Padova, Parma, Piacenza, Pistoia, Rieti, Taranto, Trapani e Verona). Sono 858 i Comuni con meno di 15.000 abitanti che saranno chiamati alle urne per le elezioni comunali 2017. Sono 8 i Comuni che superano i 100.000 abitanti.

    Amministrative 2017: i candidati sindaco dei capoluoghi coinvolti

    Si tratta di un appuntamento molto importante anche dal punto di vista della politica nazionale, di cui tende ad assumere il carattere di un vero e proprio “termometro” di consensi all’attuale legislatura. Lo stesso valore assunto dallo scorso referendum costituzionale, il cui portato è andato ben oltre i confini della mancata riforma proposta dal governo Renzi. I capoluoghi di regione interessati alle consultazioni dell’11 giugno sono 4: Genova, L’Aquila, Catanzaro e Palermo. Da nord a sud, passando per il centro Italia, si deciderà il nuovo volto delle amministrazioni locali.

    Genova

    Sono 9 i candidati alla carica di sindaco, in corsa per la guida di Palazzo Tursi; 15 le liste per il consiglio comunale e 5 per i municipi. Il centrosinistra punta sull’assessore comunale uscente (con delega alla Protezione civile nella giunta Doria), Gianni Crivello. Il centrodestra ha schierato in campo Marco Bucci, mentre M5S ha scelto Luca Pirondini; Marika Cassimatis, ex pentastellata epurata da Beppe Grillo, corre con una lista civica. In corsa anche Arcangelo Merella (Gen9si), Paolo Putti (Chiamami Genova), Marco Mori (Riscossa Italia), Stefano Arrighi (Popolo della Famiglia) e Cinzia Ronzitti (Partito comunista dei lavoratori).

    L’Aquila

    Il capoluogo abruzzese avanza verso le comunali 2017 con 7 candidati per la carica di primo cittadino: per il centrosinistra Americo Di Benedetto, che ha sconfitto Pierpaolo Pietrucci alle primarie. Il centrodestra ha schierato Pierluigi Biondi. Per il M5S il candidato è Fabrizio Righetti. Gli altri candidati sono Carla Cimoroni, Giancarlo Silveri, Nicola Trifuoggi e Claudia Pagliariccio (quest’ultima in corsa per CasaPound).

    Catanzaro

    Il capoluogo della Calabria, al voto il prossimo 11 giugno, vedrà la sfida tra quattro candidati alla carica di primo cittadino: Sergio Abramo, sindaco uscente, per il centrodestra; per il centrosinistra Vincenzo Ciconte, cardiologo e consigliere regionale; Il M5S punta sulla candidata Bianca Laura Granato, insegnante, mentre Nicola Fiorita, docente all’Università della Calabria, è alla guida di una lista civica.

    Palermo

    Le elezioni comunali 2017 di Palermo vedono la corsa di 8 candidati sindaco: Ciro Lo Monte, Salvatore Ugo Forello, Fabrizio Ferrandelli, Nadia Spallitta, Leoluca Orlando, Francesco Messina, Marco Lo Bue e Ismaele La Vardera. Nel capoluogo siciliano sono 20 le liste di candidati per il rinnovo del Consiglio comunale. Le elezioni amministrative 2017 in Sicilia vedranno 129 Comuni al voto.