Elezioni amministrative 2017 a Palermo, vince Leoluca Orlando: chi è il nuovo sindaco?

A Palermo il nuovo sindaco è Leoluca Orlando, rieletto con un risultato schiacciante: guadagna il quinto mandato non consecutivo con circa il 45% dei consensi. Fu eletto per la prima volta nel 1985, all'età di 38 anni, e il suo quarto mandato è iniziato nel 2012.

da , il

    Elezioni amministrative 2017 a Palermo, vince Leoluca Orlando: chi è il nuovo sindaco?

    Elezioni amministrative 2017 a Palermo: riconfermato il sindaco uscente Leoluca Orlando alla guida della città, sconfitti Ferrandelli e Forello. Un risultato che era già nell’aria e che manda a casa gli avversari con una vittoria netta. Orando conquista la carica al primo turno, come previsto dalla legge elettorale in Sicilia, per cui in caso di superamento della soglia minima del 40%, non si va al ballottaggio. A Palermo ha votato il 52,6% degli elettori. Alle comunali del 2012 aveva votato il 63,19%. Una riconferma che arriva come prova schiacciante della strategia di successo del sindaco uscente, che ha optato per un’ampia coalizione senza simboli di partito. Un’aggregazione di 7 liste, dalla sinistra (che lo ha sostenuto 5 anni fa), al Pd, all’opposizione.

    Elezioni amministrative 2017: a Palermo vince il programma elettorale di Leoluca Orlando

    L’elettorato ha deciso di non liquidare la politica del sindaco uscente, confermandolo nuovamente in carica per il quinto mandato non consecutivo alla guida della città. Un risultato che è sintomo della fiducia dei cittadini nel programma elettorale di Leoluca Orlando, molto attento alla riqualificazione di Palermo, “capitale della cultura 2018″. Ha pagato bene anche la scelta di progettare una rete di trasporti utile a collegare centro e periferie, con un forte effetto “riabilitante” delle stesse, necessità incombente delle grandi estensioni urbane in tutta la nazione.

    Leoluca Orlando di nuovo sindaco di Palermo

    Nonostante la sua amministrazione si sia trovata più volte in una situazione “liquida”, con tanti aloni polemici intorno, Orlando ha guadagnato il comando del capoluogo siciliano forte di alcune scelte efficaci durante il precedente mandato: la pedonalizzazione di alcune piazze e strade in centro storico è stata un’azione di successo, che ha trovato il plauso della Palermo commerciale. Sulla Ztl, altro nervo scoperto dell’amministrazione uscente, l’istituzione di zone a traffico limitato in centro ha riscosso consensi e numerose polemiche, che però sembrano non aver avuto un peso nello spostamento dell’elettorato sull’asse dei consensi.

    LEGGI: ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2017, AFFLUENZA E RISULTATI

    Leoluca Orlando: “Il mio partito è Palermo”

    Palermo è il vero “partito” di Leoluca Orlando, come ha precisato in merito all’assenza di un simbolo vicino al suo nome subito dopo gli exit poll che hanno dato la misura del distacco alle elezioni amministrative 2017, che si sono svolte in oltre mille Comuni italiani.

    “Questa esperienza politica deve continuare ed è un modello di riferimento per tante altre realtà del nostro Paese, è un modello di civismo politico che è alternativo ai velleitarismi e alle logiche soffocanti degli apparati”, ha dichiarato nella sede del comitato elettorale, all’hotel Borsa di Palermo. Voglio dire grazie a tutti coloro che hanno condiviso quella che sembrava una follia, una cosa fuori dall’ordine normale delle cose”.

    Un successo che, secondo il nuovo sindaco di Palermo, conferma la volontà dei palermitani di non recedere dai grandi cambiamenti della sua amministrazione, “dopo i 10 anni disastrosi di governo di centrodestra”.

    Chi è Leoluca Orlando

    Leoluca Orlando è nato nel 1947 a Palermo, città a cui ha rivolto il suo impegno politico ottenendo ben 5 mandati amministrativi. Figlio dell’avvocato Salvatore Orlando Cascio, il sindaco rieletto è laureato in giurisprudenza ed è stato docente di diritto pubblico regionale. Del 2012 l’inizio del quarto mandato (non consecutivo) di sindaco di Palermo e del 7 giugno 2016 anche sindaco della città metropolitana di Palermo.

    Prima del 2012 è stato primo cittadino nel 1985-1990, 1993-1998, 1998-2000. La sua famiglia, la moglie, Milly Orlando, e le sue figlie hanno avuto un ruolo fondamentale di sostegno alla sua carriera politica, iniziata nella corrente di sinistra della Democrazia Cristiana.