Elezioni 2013, le presenze femminili in tutti gli schieramenti [FOTO]

Elezioni 2013, le presenze femminili in tutti gli schieramenti [FOTO]
da in Donne in Carriera
Ultimo aggiornamento:

    Quante saranno le donne candidate alle prossime elezioni politiche del 2013? Oggi faremo una panoramica per tutti gli schieramenti per vedere quali saranno le presenze femminili che potrebbero essere elette al Senato o alla Camera. Ci sono donne che hanno già ricoperto ruoli politici importanti, come Mariastella Gelmini e Mara Carfagna, ma anche giovanissime e casalinghe, come le figure proposte dal Movimento 5 Stelle o sportive, come Josefa Idem candidata con il Pd e Valentina Vezzali candidata con la Lista Monti.

    Partiamo proprio dalle sportive che sono la vera novità di queste elezioni: Valentina Vezzali, olimpionica schermitrice ha dichiarato: “Ho deciso di far parte della squadra perché trovo Mario Monti una persona seria, che crede nella famiglia, nei valori come l’etica e la morale e credo possa veramente fare qualcosa per risollevare le sorti dell’Italia. Ci siamo sentiti giorni fa e ci siamo visti stamattina a Roma. E’ bastata una stretta di mano”. Ci auguriamo anche che le donne, con la loro sensibilità, riescano ad essere più attente rispetto ai loro colleghi maschi e proporre nuove politiche a sostegno della famiglia, della donna e dei più deboli. Monti mette in campo anche Ilaria Capua, importante virologa, Irene Tinagli, docente universitaria e la campionessa sportiva Valentina Vezzali. «La priorità per l’Italia è valorizzare il ruolo delle donne» aveva scritto Mario Monti su Twitter: la realtà è che però nelle sue liste le donne non hanno trovato poi così tanto spazio. Monti ha deciso di dare pochi spazi da capolista alle sue donne, e secondo i sondaggi il 90 per cento delle 260 donne messe in lista da Monti non sarà eletto.

    Si candiderà anche Josefa Idem con Pd, con idee ben chiare e tematiche forti da affrontare, come la legalizzazione delle nozze gay. “Nello sport insegnano come prima cosa che non ci sono nemici assoluti ma solo momentanei. Vale così anche per me. Della Vezzali ho parlato fin troppo… “, ha recentemente dichiarato la sportiva.

    Sempre nel Pd non possiamo dimenticare Anna Finocchiaro, storica esponente del partito.

    Ci sono poi le presenze femminili del Pdl, molte delle quali anche decisamente avvenenti fisicamente: c’è ad esempio Mara Carfagna ex ministro delle Pari Opportunità che è anche stata eletta la donna politica più bella del mondo. Ci sono poi Daniela Santanchè, capolista in Lombardia 3, o di Nunzia De Girolamo ammirate anche per la loro presenza fisica e anche Maria Rosari Rossi, conosciuta per essere stata animatrice nelle discoteche romane. Ci sarà poi Mariastella Gelmini che guiderà le liste in Lombardia 2. Ecco poi Michaela Biancofiore capolista in Trentino Alto Adige dove è anche capogruppo del Pdl.

    Tantissime le donne scelte invece da Grillo che saranno le rappresentati del Movimento 5 Stelle nelle varie regioni d’Italia: ricordiamo a tal proposito Giulia Di Vita, siciliana, Giovanna Mangili, informatica, Silvia Chimienti, insegnante, Cinzia Carlevaris. Le donne capoliste di Grillo al contrario degli altri Partiti, sono davvero moltissime: ben 17 su 31, più della metà. In Emilia Romagna ad esempio, dove la discesa in campo di Grillo è stata accolta a braccia aperte, in cima alla lista ci sono tre donne, tutte sotto i 45 anni. La prima è Giulia Sarti, 26 anni, laureata in giurisprudenza in tasca e un impegno nell’antimafia; c’è poi Michela Montevecchi, 41enne insegnante di lingue, e Mara Mucci, 30enne di Imola licenziata perchè incinta e che si è fatta portavoce dei diritti delle donne precarie.

    Per orientarti meglio nel mare di queste elezioni politiche clicca qui:

    612

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne in Carriera Ultimo aggiornamento: Giovedì 07/02/2013 10:46
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI