Natale 2016

Edlira: il caso shock della donna che ha ucciso le sue 3 figlie

Edlira: il caso shock della donna che ha ucciso le sue 3 figlie
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    Figlie Edlira

    Edlira, il caso shock della donna che ha ucciso le sue tre figlie. Lei, 37 anni, la donna indagata per il pluriomicidio avvenuto a Lecco, ha tentato il suicidio. Durante l’interrogatorio, aveva dichiarato di “aver fatto la cosa giusta, salvando le sue bambine dalla cattiva sorte”. I pensieri distorti le sarebbero stati causati da una profonda depressione, scaturita da diversi drammi familiari e problemi economici. Ultimo tra questi, la separazione dal marito che aveva deciso di iniziare una nuova relazione con una ragazza più giovane. Per timore che non avrebbero potuto conoscere la felicità, Simona, Keisi e Sidny non potranno mai conoscere il futuro che le aspettava.

    Ancora una volta, un episodio di violenza. Edlira sarebbe stata in preda alla depressione da tempo, un male che l’avrebbe indotta a pensare di non potercela fare più da sola. Lei e il marito avevano deciso di separarsi a settembre dello scorso anno ma i primi atti ufficiali erano stati firmati appena qualche settimana fa. Lui, Bashkim, aveva da poco intrapreso un viaggio in direzione Albania per far conoscere alla sua famiglia d’origine la nuova fidanzata, un ragazza di 25 anni. Una circostanza che deve aver pesato come un macigno sul cuore di Eldira. Un dramma, questo, che si aggiungeva a tanti altri: la recente perdita del bambino che portava in grembo, un affare andato in fumo che le era costato circa 20 mila euro, la salute cagionevole con i problemi al fegato. «Dio la perdoni ma vi giuro che lei ha sofferto davvero tanto» ha dichiarato la madre.

    Durante l’interrogatorio di domenica, Edlira aveva provato a spiegare: «dovevo farlo perché era giusto, io ho salvato le mie figlie da una sorte crudele le ho salvate dai cattivi, sennò sarebbero diventate prostitute. Ero sola e loro non potevano vivere in questa disperazione». La sua preoccupazione era di non riuscire ad offrire alle figlie una vita agiata; era intimorita dal futuro e dal pensiero che le sue bambine potessero essere infelici. Bashkim dava alla famiglia 400 euro per l’affitto e 700 per vivere mentre Edlira cercava di arrotondare facendo qualche lavoretto a maglia e vendendo gli oggetti di bigiotteria di sua creazione.

    Nessuno aveva sospettato si potesse verificare una simile tragedia né avrebbe mai detto che la loro condizione fosse di indigenza. Secondo alcuni parenti il tribunale aveva deciso di affidare le bambine al marito e nei giorni scorsi, Edlira le aveva con sé solo temporaneamente. Dopo l’uccisione della povera Yara Gambirasio, un altro episodio cruento di cui vittime sono le bambine.

    522

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI