Natale 2016

Dopo i lucchetti, ora l’amore si dichiara scambiandosi le passwords…

Dopo i lucchetti, ora l’amore si dichiara scambiandosi le passwords…
da in Amore, Coppia, Mente, Storie d' amore
Ultimo aggiornamento:

    Amore passwords web

    Ci sono infiniti modi per dichiararsi amore eterno. Specialmente gli adolescenti trovano sempre nuovi canali e nuovi pegni simbolici per esprimere i sentimenti che nutrono nei confronti del partner. Ad esempio, fino a poco tempo fa andavano di moda i lucchetti, lanciati dal film “Tre metri sopra il cielo” che sua volta era tratto dall’omonimo best seller di Federico Moccia. A Roma era diventato meta di pellegrinaggio l’ormai mitico pilone del ponte Milvio, attorno al quale i ragazzi chiudevano in catene e lucchetto tutto il senso profondo delle loro storie. Ma ora tramonta anche quest’usanza, del resto i lucchetti, alla fine, andavano rimossi, con buona pace dell’eternità che dovevano simboleggiare.

    E così, ai tempi del cyber love, dei social networks e di FB, si sta imponendo una nuova tendenza tra i teenagers e i giovani innamorati, scambiarsi le passwords (degli indirizzi e-mail, dei profili di FB e di Twitter e via discorrendo), in modo da dimostrare inequivocabilmente che l’altra persona ha libero accesso a tutti i segreti virtuali (e non) del partner.

    Insomma, una consapevole rinuncia alla privacy che, però, potrebbe rivelarsi estremamente pericolosa.

    Secondo il New York Times che ha pubblicato un reportages sul nuovo fenomeno, non solo gli adolescenti aprono al loro innamorato/a (che come tutti gli amori giovanili, in genere durano poco) le porte del proprio cuore e dei propri accounts, ma addirittura creano delle passwords ad hoc sul genere romantico, ad esempio ILoveJohn e ILoveMary (ovvero, allegando il nome del fidanzato al classico Ti amo). Secondo una recente indagine, questa moda avrebbe ormai contagiato il 30% dei teenagers americani tra i 12 e i 17 anni.

    Peccato che, però, quando l’amore finisce, magari bruscamente, come capita a quell’età, le ritorsioni possano essere tremende. Avere accesso ai codici segreti permette al fidanzato lasciato, deluso o tradito di violare la privacy per vendetta, diffondendo informazioni private, e calunniando l’altro prima che abbia avuto il tempo di apportare tutte le dovute modifiche. Decisamente un pegno d’amore potenzialmente letale… meglio, molto meglio, dei bei fiori, una poesia romantica, un anellino… o no??

    431

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AmoreCoppiaMenteStorie d' amore

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI