Donne e lavoro in Italia, incinta di 7 mesi promossa a capo: la storia di Milvia

Donne e lavoro in Italia, incinta di 7 mesi promossa a capo: la storia di Milvia
da in Donne in Carriera, Gravidanza, Lavoro
Ultimo aggiornamento:
    Donne e lavoro in Italia, incinta di 7 mesi promossa a capo: la storia di Milvia

    Donne e lavoro in Italia: un binomio sempre piuttosto complicato e difficile che viene influenzato dal retaggio culturale e da un pensiero sessista che è ancora largamente diffuso nel nostro Paese. Fortunatamente esistono belle storie come quella che giunge da Milano e vede come protagonista la 31enne key account Milvia Bonvicino che lavora per la TRND, società specializzata in marketing collaborativo. Lei è incinta di oltre 7 mesi di un maschietto che si chiamerà Mattia e alcune settimane fa è stata promossa a managing director per l’Italia. Un caso di avanzamento di carriera davvero importante e molto raro.

    In un’intervista rilasciata a Vanity Fair, Milvia Bonvicino ha spiegato di non aver avuto timore per il posto di lavoro quando è rimasta incinta: “Temevo un po’ il cambiamento di vita: sono sempre stata molto orientata al lavoro e mi chiedevo come la gravidanza avrebbe trasformato la mia quotidianità. Ma direi che l’azienda ha fatto in modo che potessi godermi il mio stato senza preoccupazioni”. Quando le hanno comunicato la promozione, lei era ovviamente molto felice, anche se continuava a chiedere se fossero davvero sicuri di volerle fare avanzare in carriera al settimo mese di gravidanza. La riposta dell’azienda è stata davvero esemplare e magnifica. Ecco cosa le hanno detto: “E’ una cosa bellissima: che una donna che diventa mamma deve avere le stesse possibilità di un uomo che diventa papà“. Milvia ha aggiunto: “E’ la dimostrazione di quanto i miei datori di lavoro credono non solo nella donna, ma nelle mamme”.

    LEGGI LA STORIA DI GIORGIA MELONI FUTURA MAMMA E CANDIDATA A SINDACO DI ROMA CRITICATA DAI COLLEGHI

    Milvia non ha dubbi sul valore aggiunto che una mamma può dare all’azienda: “Il suo è il lavoro più difficile del mondo. Una mamma organizza la propria vita e quella di un altro esserino: deve essere super multitasking. Una donna che ci riesce, anche dal punto di vista lavorativo ha una marcia in più”. Una bellissima storia che infonde speranza e ottimismo per il presente e il futuro del nostro Paese, anche se la strada è sempre in salita…

    SCOPRI QUALI SONO I MIGLIORI PAESI PER LE DONNE LAVORATRICI

    Basti pensare alle accese polemiche di questi giorni scaturite dalla dura presa di posizione del candidato sindaco forzista di Roma Guido Bertolaso che ha dichiarato in diretta televisiva che la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che è incinta per la prima volta, deve pensare a fare la mamma e non deve ambire a cariche politiche e amministrative.

    Una posizione maschilista e retrograda che è stata ribadita anche dall’ex presidente del Consiglio dei ministri Silvio Berlusconi. Giorgia Meloni ha però sciolto la riserva e ha annunciato la candidatura a sindaco della Capitale. Anche gli ultimi studi sui migliori Paesi per le donne lavoratrici hanno confermato questo trend: l’Italia è addirittura al di sotto della media dei Paesi membri dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE). Le storie di Milvia Bonvicino e Giorgia Meloni fanno fortunatamente ben sperare per il futuro.

    588

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne in CarrieraGravidanzaLavoro Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16/03/2016 11:51
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI