Natale 2016

Donna tassista al Cairo apre la prima scuola guida in rosa

Donna tassista al Cairo apre la prima scuola guida in rosa
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    Tassista donna

    Donna tassista al Cairo apre la prima scuola guida in rosa. Lei è Noor, 47 anni. Dal 2009 ha deciso di sfidare pregiudizi e insulti, svolgendo un’attività che in Egitto è appannaggio quasi totale degli uomini. Lo ha deciso dopo che il marito ha scelto di allontanarsi dalla famiglia. “L’ho fatto per necessità, sono laureata in ingegneria agricola, mio marito mi ha abbandonato con tre figli e dopo aver fatto svariati lavori per mandare avanti la famiglia ho deciso di comprare un taxi”. E così, una delle poche donne tassiste che si vedono trafficare nella capitale egiziana, ora dichiara di voler dare vita ad una scuola guida in rosa, allo scopo di aiutare altre persone come lei ad emanciparsi dalla dipendenza dei mariti.

    Noor racconta che inizialmente aveva deciso di dare in gestione l’attività ma di non aver trovato la persona adatta per il lavoro. Di qui la decisione di mettersi alla guida e condurre personalmente il taxi. E da allora, nel suo quartiere è diventata ormai molto celebre tanto che sono numerosi coloro che si fermano a salutarla appena la vedono iniziare la propria giornata lavorativa. “All’inizio ero titubante, ho chiesto consiglio a diverse persone ma alla fine ho realizzato che per molti avere una tassista donna è un vantaggio. Ho tanti clienti anche stranieri che sanno che la mia macchina è pulita e sono affidabile quando c’è bisogno di portarli da un capo all’altro della città in una giornata densa di appuntamenti”.

    Svolgere questo lavoro non è per niente facile al Cairo. Significa doversi scontrare quotidianamente con pregiudizi e persino molestie (ricordiamo ancora gli stupri sulle manifestanti di piazza Tahrir). Per difendersi, Noor preferisce guidare il taxi nelle ore centrali della giornata ed evitare di percorrere le strade della periferia della città. “Quando prendo un cliente sto bene attenta – dichiara – ma il fatto di poter contare su uno zoccolo duro di clienti affezionati ormai rende il mio lavoro molto più semplice di com’era all’inizio”. Il nuovo progetto è creare una scuola guida professionale dedicata interamente alle donne.

    Prenderà il nome di Noor Academy e avrà l’obiettivo di formare, ogni anno, 15 tassiste. I corsi prevederanno sia moduli di lingua inglese che prepareranno a lavorare con i turisti, sia lezioni pratiche. “Non voglio che le ragazze che studiano da me poi tornino a casa a fare le disoccupate”, spiega. “L’accademia fornirà anche dei taxi con cui iniziare la loro attività e metà del loro guadagno andrà a rifinanziare la scuola”.

    503

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI