Donald Trump e la gaffe alla cerimonia di Pasqua: Melania lo corregge e diventa virale

Nuova gaffe del Presidente degli Stati Uniti: alla cerimonia Easter Egg Roll alla Casa Bianca, la tradizionale corsa delle uova pasquali, si dimentica di mettere la mano sul petto durante l’inno nazionale. La First Lady Melania Trump glielo fa notare e subito Donald Trump si corregge. Il video è divenuto virale scatenando l'ironia social.

da , il

    Donald Trump e la gaffe alla cerimonia di Pasqua: Melania lo corregge e diventa virale

    La rete non perdona l’ennesima gaffe di Donald Trump: alla tradizionale cerimonia di Pasqua Easter Egg Roll alla Casa Bianca durante l’inno si dimentica di mettere la mano sul petto, la moglie Melania lo corregge e il video diventa virale.

    Una gaffe quella del Presidente americano che non è passata inosservata alla tradizionale corsa delle uova pasquali, che quest’anno ha portato alla White House 21.000 persone. La dimenticanza è stata prontamente corretta dalla First Lady che dà al marito un colpetto col gomito per fargli mettere anche a lui la mano sul petto, come vuole l’etichetta. Sui social network l’aiutino della moglie non è sfuggito e ha scatenato l’ironia di utenti e internauti.

    Trump dimentica la mano sul petto per l’inno: Melania lo bacchetta

    E’ stata Melania Trump a richiamare all’ordine, in modo più che discreto, il marito. Alla cerimonia era presente anche il figlio di Donald Trump, Barron, divenuto tempo fa protagonista di un altro video virale: quello dell’insediamento alla Casa Bianca in cui Melania chiede al ragazzino di 10 anni di battere cinque e lui la snobba.

    La gaffe pasquale è stata ripresa da tutte le tv americane e dopo ha fatto il giro dei social network dando vita a commenti ironici. Nonché a paragoni tra l’amata ex first lady Michelle Obama, regina di classe e l’attuale moglie del presidente americano.

    L’ultima gaffe di Trump: l’attentato in Svezia

    L’ultima gaffe di Trump diventata bersaglio dei social network è avvenuta a febbraio. Durante un comizio fa riferimento a un attentato terroristico in Svezia, che in realtà non è mai avvenuto. Dopo aver citato Parigi, Nizza e Bruxelles, ha parlato infatti di un simile attacco Isis nel paese scandinavo. Anche in questo caso la rete si è scatenata con l’ironia: tra i vari commenti, la prima a twittare era stata Chelsea Clinton, senza risparmiare quello pungente dell’ex primo ministro svedese Carld Bildt che si è domandato “Cosa si è fumato?”.

    Gaffe a parte, anche in quanto a dichiarazioni Donald Trump si è reso protagonista di scivoloni verbali: andando più indietro nel tempo, quando non era presidente, molti non si saranno dimenticati le frasi sessiste sulle donne da lui pronunciate.