Dolci di Natale: quelli tipici di ogni regione

Dolci di Natale: quelli tipici di ogni regione
da in Dolci, Primo Piano, Ricette, Ricette di Natale
Ultimo aggiornamento:

    dolci di natale regionali

    Si avvicina Natale e quindi vi proponiamo una selezione dei dolci di Natale più buoni che fanno parte della tradizionale regionali delle regioni italiane. Portare in tavola un po’ di tradizione in occasione del pranzo di Natale è una cosa molto carina, mettersi in cucina a impastare, decorare è divertente ed è anche un modo per coinvolgere i bambini in qualcosa di speciale, magari anche con i saggi consigli delle nonne! Ecco alcuni dolci natalizi da provare, vedrete che sono molto più buoni di quelli comprati.

    Dolci di Natale dalla Sicilia: Il buccellato
    buccellato siciliano
    Ingredienti

    • 500 grammi di farina 00
    • 200 grammi di zucchero
    • 300 grammi di burro
    • 4 uova
    • 1 dl. di latte
    • 150 grammi gherigli di noce
    • 300 grammi di fichi secchi
    • 60 grammi di pistacchi
    • 100 grammi uva sultanina
    • 50 grammi di cioccolato fondente a gocce
    • 150 grammi di mandorle tostate tritate
    • 5 chiodi di garofani ridotti in polvere
    • 250 grammi di zuccata tagliata a dadini
    • Un pizzico di cannella in polvere (meglio una bacca di vaniglia)
    • Marmellata d’arancia quella necessaria
    • Ciliegie e bucce d’arance candite
    • ½ bicchiere di Marsala

    Preparazione
    Prendete una ciotola grande e mettete dentro la farina con il burro, lo zucchero, tre uova, un pizzico di sale, il latte, impastate bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Formate una palla e avvolgetela con la pellicola e poi fate riposare in frigorifero per due ore. Prendete una pentola grande e mettete i fichi secchi tritati e l’altro uovo, poi aggiungete l’uva sultanina ammollata in acqua tiepida per 10 minuti e poi strizzata, la cannella, le noci e le mandorle tritate a pezzetti, la zuccata, i chiodi di garofano e il Marsala, cuocete a fuoco dolce per circa 10 minuti, poi togliete la pentola dal fuoco e incorporate tre cucchiai di marmellata. Poi fate raffreddare completamente. Stendete la pasta con il mattarello allo spessore di un centimetro, formate un rettangolo e ponete al centro il vostro ripieno, chiudete la pasta per formare un salame, poi unite le estremità per avere una ciambella. Mettete questo buccellato su una teglia coperta con la carta da forno, poi con il coltello fate delle incisioni (si deve intravedere il ripieno) e cuocete in forno caldo a 180°C per 30 minuti. Pennellate la superficie del dolce con la marmellata di arance diluita con l’acqua e poi completate la cottura per altri 5 minuti. Fate raffreddare il buccellato e decoratelo con canditi.

    Dolci di Natale dalla Puglia: Le cartellate
    cartellate pugliesi ricetta
    Ingredienti

    • 1 kg farina
    • 40 g lievito di birra sciolto in acqua
    • 200 ml olio d’oliva
    • 2 bicchieri vino bianco
    • sale q.b.
    • olio d’oliva per friggere
    • vincotto oppure miele
    • cannella in polvere q.b.
    • zucchero a velo q.b.

    Preparazione
    Impastate la farina con il lievito, l’olio d’oliva ed il vino bianco fino ad avere un composto omogeneo ed elastico (tipo quello della pizza), fate lievitare per 2 ore e poi dividete l’impasto in pagnotte e stendetele con il mattarello. Con un tagliapasta a rotella smerlata, ricavate delle striscioline di 4 cm circa di larghezza e 20-30 cm di lunghezza. Piegate le strisce in due per tutta la lunghezza facendo combaciare i due lati più lunghi. Schiacciare la pasta con il polpastrello a distanza di 3 o 4 centimetri e arrotolare a spirale ogni striscia, in modo da ottenere delle specie di rosa. Friggete le cartellate in abbondante olio caldo fino a quando diventeranno dorate, poi fatele asciugare con la carta da cucina. In un pentolino mettete il vincotto o il miele e portate a ebollizione, versate le cartellate poche per volta, giratele e poi quando saliranno a galla prendetele con il mestolo forato e mettetele su un piatto da portata.

    Decorate le cartellate con cannella e zucchero a velo e servite.

    Dolci di Natale dalla Campania: gli struffoli
    strufoli
    Ingredienti

    • 350 g. di farina
    • 50 g. di zucchero
    • 4 uova
    • 1/2 bicchiere di rum
    • 1 limone
    • 1 bustina di vanillina
    • sale q.b.
    • 4 cucchiaini di olio d’oliva extra vergine
    • olio di semi per friggere
    • 500 g. di miele (tipo millefiori o di acacia)
    • confetti e confettini, codetta di zucchero, canditi per decorare

    Preparazione
    In una ciotola grande mettete la farina, lo zucchero, le uova, il liquore, la buccia grattugiata del limone, l’olio, un pizzico di sale e la vanillina, lavorate tutti gli ingredienti con le mani fino ad avere un composto omogeneo. Formate dei rotolini sottili e poi tagliateli a porzioni piccole, passateli tra le mani per fare delle palline più o meno delle stesse dimensioni. Friggete le palline in abbondante olio caldo per friggere finchè saranno ben dorate, poi scolatele sulla carta da cucina. Scaldate il miele a fuoco dolce per renderlo fluido, poi nella pentola versate gli struffoli e mescolate bene in modo da distribuire il miele. A questo punto aggiungete anche canditi, confettini, scaglie di cioccolato ecc e mescolate. Potete fare delle montagnette di struffoli e poi decorarli ancora con confetti e canditi, oppure potete mettere gli struffoli in una teglia per ciambella ben oleata e poi sformarli su un piatto da portata. Gli strufoli di buona sono caratterizzati dal fatto che tutte le palline sono della stessa dimensione, ed abbastanza piccola, mentre di solito verso la fine tendono a diventare più grandi.

    Dolci di Natale dalla Calabria: Le passulate
    passulate calabresi
    Ingredienti

    • 250 g nocciole tostate e spellate
    • 250 g mandorle tostate e spellate
    • 400 g uva sultanina rinvenuta in acqua tiepida
    • 1 cucchiaino cannella in polvere
    • qualche chiodo di garofano
    • 1 limone non trattato (scorza grattugiata)
    • farina q.b.
    • miele q.b.
    • 2 cucchiai olio extravergine

    Preparazione
    Prendete un tagliere e mettete nocciole, mandorle, uva sultanina e scorza di limone, tritateli con la mezzaluna, poi unite la cannella e i chiodi di garofano e aggiungete farina e miele che occorrono per avere un composto omogeneo. Stendete l’impasto allo spessore di un centimetro e poi ritagliatelo a quadrati o losanghe e mettete questi biscotti in una teglia coperta con la carta da forno. Cuocete in forno caldo a 180°C per 30 minuti.

    1292

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DolciPrimo PianoRicetteRicette di Natale

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI