Depressione post partum? Non è solo affare di donne

Depressione post partum? Non è solo affare di donne
da in Bambini, Figli, Mamma, Mente, Parto, Uomini, Depressione post-partum
Ultimo aggiornamento:

    Depressione post partum uomini

    La depressione post partum, quello stato patologico di profondo disagio che assale una percentuale non insignificante di neo mamme, è una malattia che va attentamente monitorata e curata. Anche facendo ricorso a terapie farmacologiche, con l’ausilio di antidepressivi e psicofarmaci, se serve. Tutto quel che la medicina può fare, per alleviare la sofferenza delle madri, e, quindi, aiutarle e migliorare il rapporto con il loro bebè neonato, deve essere fatto. Tuttavia, sappiate che questo disturbo non è solo “affare di donne”, nonostante appaia appurato che almeno uno dei fattori che incide nel manifestarsi della depressione post partum è di natura genetica.

    Infatti, sempre più papà lamentano analoghi sintomi, e difficoltà a relazionarsi in modo naturale con il proprio bimbo. Ad occuparsene del fenomeno diversi studi recenti, tra cui quello condotto dall’Istituto di paternità britannico.

    Secondo l’indagine, la depressione colpirebbe circa un padre su 10 (per le donne saliamo a una su 7), ma soprattutto, i sintomi si evidenzierebbero già durante la gravidanza, acuendosi, poi, dopo la nascita del bambino e raggiungendo l’acme tra i tre e i sei mesi del pargolo.

    La questione è importante e non va assolutamente sottovalutata. Pensate che in Inghilterra, un papà è stato prosciolto dall’accusa di aver ucciso il proprio figlio neonato, perché riconosciuto preda della depressione post partum. Insomma, un male molto più diffuso e frequente di quanto non si pensi. I genitori dovrebbero sempre avere la possibilità di essere guidati e aiutati durante le prime fasi della loro avventura con il loro piccolo, per il bene e la salute soprattutto di quest’ultimo.

    333

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniFigliMammaMentePartoUominiDepressione post-partum Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2011 17:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI