Decoupage: quale carta usare

da , il

    Il decoupage è uno degli hobby preferiti da noi donne. Per decorare o rinnovare oggetti piccoli o grandi, mobili, accessori d’arredo, cofanetti, oggetti in vetro, legno o qualsiasi altro materiale, è fondamentale avere la carta. Già perchè il decoupage è una tecnica decorativa che prevede l’utilizzo di ritagli di carta da incollare sulla superficie da decorare. E’ possibile utilizzare diversi tipi di carta. In commercio, nei negozi di bricolage e fai da te, ma anche online, potete trovare i fogli appositi per il decoupage con un‘infinità di soggetti diversi.

    Vediamo quali sono i vari tipi di carta per fare decoupage.

  • Carta patinata: i colori sono molto brillanti, ma per rendere meno difficile la fase dell’incollaggio sull’oggetto, bisogna prima inumidire il ritaglio. In questo modo si evitano le antiestetiche bolle d’aria e la carta aderirà meglio ala superficie.
  • Carta di riso: è molto sottile, trasparente e leggera. E’ la carta ideale per decorare il vetro e il plexiglass. In commercio esistono i tovaglioli in carta di riso ideali anche per decorare le tegole. La carta di riso va incollata con colla piuttosto liquida e bisogna fare attenzione a non strapparla. Oltre alla carta di riso con soggetti vari o paesaggi, c’è anche in tinta unita, ideale per gli sfondi.
  • Tovaglioli: questo tipo di carta è composto da tre veli. Bisogna scartare i primi due e utilizzare il terzo. Va usata la colla per tovaglioli e anche in questo caso l’attenzione deve essere massima, perchè il tovagliolo è delicatissimo. Anche i tovaglioli, soprattutto quelli con paesaggi, sono adatti per la decorazione delle tegole.
  • Carta da regalo: anche la comune carta da regalo va benissimo per fare decoupage. L’unica cosa a cui dovete fare attenzione è lo spessore: più è spessa e meno diluita dovrà essere la colla.
  • Fotocopie con stampante laser: se avete una stampante laser, potete fare le fotocopie di immagini da giornali o libri.