Natale 2016

Cura del corpo in vacanza, tutti i prodotti naturali per l’igiene e il benessere

Cura del corpo in vacanza, tutti i prodotti naturali per l’igiene e il benessere
da in Abbronzatura, Bellezza, Benessere, Creme solari, Cura Corpo, Pelle, igiene, vacanze
Ultimo aggiornamento:

    Cura corpo vacanza

    La cura del corpo, in vacanza, è molto importante. Quando fa caldo, come accade in questi giorni, la nostra igiene personale deve essere quanto mai accurata, ma mai aggressiva, altrimenti rischiamo di indebolire la nostra pelle. Stesso discorso se ci troviamo in località di mare e abbiamo l’opportunità di frequentare la spiaggia tutti i giorni. La salsedine, la sabbia, il sole e gli agenti atmosferici, seppur benefici per il nostro corpo perché ne stimolano le difese naturali e aiutano a liberarlo dalle tossine accumulate durante i mesi invernali, tuttavia ci “sporcano”, e conseguentemente ci portano ad intensificare i lavaggi.

    Poiché abbiamo anche più tempo a nostra disposizione per farci belle, niente di meglio che approfittare della bella stagione e di questi momenti a tu per tu con il nostro corpo, per curarlo al meglio, usando prodotti quanto più naturali ed ecologici possibile. Vediamo i consigli del fitoterapeuta Ciro Vestita, docente presso l’Università di Pisa.

    Cominciamo con il deodorante, alleato indispensabile in estate, dal momento che si suda molto di più e a tutte piace comunque mantenere una sensazione di freschezza e pulizia il più a lungo possibile, anche in spiaggia. Secondo l’esperto si possono comunque scegliere prodotti naturali anche per questo scopo. Al bando i deodoranti a base di triclosan, clerexidina e sali di alluminio. “E’ sufficiente una pianta di aloe sul balcone – spiega Vestita – Si taglia una foglia, si spella e si passa la polpa sotto l’ascella, così gli odori non diventano spiacevoli e si ha una bella sensazione di freschezza. Funziona anche l’allume di rocca passato direttamente sulla pelle inumidita”. Eventualmente sono molto indicati anche deodoranti naturali (si trovano in erboristeria), a base di hamamelis oppure di oli essenziali come quelli di agrumi, lavanda e tea tree.

    Lo shampoo in estate siamo abituate a farcelo tutti i giorni, specialmente di rientro dal mare.

    Ma secondo il nostro esperto, questi lavaggi aggressivi e frequenti non fanno per niente bene alla nostra chioma e al nostro cuoio capelluto. Come detergere i capelli senza danneggiarli? “L’acqua di mare non li danneggia – spiega un altro esperto, il prof. Borellini delle Università di Pavia e Roma Tor Vergata – al contrario disinfetta la cute, guarisce dalla forfora e dall’eccesso di sebo. Lontano dai centro urbani i capelli sono più puliti”. Stando ai consigli del professore, perciò la cosa migliore è quella di ridurre i lavaggi veri e propri a uno alla settimana, dato che la salsedine può essere eliminata dalla testa anche solo con l’acqua dolce. Per quanto riguarda gli shampoo, il meglio sarebbe optare per i prodotti oil non oil, che rispettano il capello e mantengono chiuse le cuticole del fusto.

    Terminiamo con la fase dopo-sole, quando, al rientro da una giornata di mare, sentiamo il bisogno di rinfrescare e nutrire la pelle del nostro corpo. Anche in questo caso meglio evitare prodotti a base di sostanze chimiche come la paraffina e il petrolato, e puntare, invece, sugli oli e i detergenti naturali. Spiega il prof. Borellini: “Per nutrire l’epidermide funzionano bene olio di karitè e olio di jojoba, da associare a idratanti a base di acido ialuronico, polpa di barbabietola e aloe”. Per Vestita anche l’olio di mandorle dolci è un vero rigenerante per pelle e capelli. Consigli preziosi, tutti da seguire per mandare in vacanza anche la pelle stressata del nostro corpo.

    Fonte: La Repubblica

    756

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbbronzaturaBellezzaBenessereCreme solariCura CorpoPelleigienevacanze

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI