Natale 2016

Cucinare in lavastoviglie, come si fa?

Cucinare in lavastoviglie, come si fa?
da in Alimentazione, Casa, Cucina, In Evidenza, Consigli
Ultimo aggiornamento:

    Avreste mai pensato di cucinare in lavastoviglie i vostri manicaretti? Io non ci avevo mai pensato e devo dire che anche adesso mi sembra abbastanza strana questa tecnica. Dato che le grandi innovazioni hanno sempre dovuto superare lo scetticismo direi che noi di Pour Femme dobbiamo essere intelligenti e provare a capire di cosa si tratta prima di dire no! Cucinare in lavastoviglie permette un grande risparmio energetico perchè si usano l’energia e l’acqua che comunque si consumerebbero a prescindere, perchè i piatti si mettono in lavastoviglie insieme ai piatti sporchi… lo avevate capito, no?

    La tecnica del cucinare con la lavastoviglie ce la illustra bene Lisa Casali che nel suo blog (www.ecocucina.org) ci spiega come fa a preparare un’intera cena senza accendere i fornelli. “Comprendo i pregiudizi della gente”, dice Lisa, “e d’altronde ci vuole un po’ prima che le idee nuove vengano accettate”.

    “Ho fatto moltissime sperimentazioni, ma alla fine ho trovato la soluzione. E l’ho pubblicata in un libro.

    In lavastoviglie si può cucinare un’intera cena e ci sono numerosi vantaggi: è un metodo facile, si ha molto più tempo libero, il cibo non crea odori, si cuoce a bassa temperatura (e quindi il sapore dei cibi viene preservato) e soprattutto si risparmia“.

    La tecnica è semplice, in pratica si preparano i cibi, si condiscono e si inseriscono o in un vasetto a tenuta ermetica, oppure in un sacchetto sottovuoto, poi si posizionano questi contenitori nella lavastoviglie e si fa il normale ciclo di lavaggio che utilizziamo abitualmente.

    Andrea Ghiselli, nutrizionista dell’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (Inran), però non sembra molto convinto, ecco cosa ha dichiarato: “È un’idea un po’ “strana”. Niente da dire riguardo al sapore, ma dal punto di vista dei valori nutritivi non cambia assolutamente nulla, mentre cucinare con quel metodo ha le sue controindicazioni: soprattutto se si tratta di cibi di natura animale come carni e pesci, c’è il rischio di un’intossicazione alimentare”.

    Io penso che si potrebbe provare con frutta e verdura che sono semplici e non creano problemi… io proverò stasera, e voi?

    409

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneCasaCucinaIn EvidenzaConsigli

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI