Cuccioli in regalo: il cane per i bambini

da , il

    In occasione di feste e compleanni, ma anche approfittando dell’arrivo di San Valentino, molti scelgono di regalare ai propri bambini o al proprio partner qualcosa di più di un semplice peluche: un cucciolo in carne ed ossa. Ecco come sceglierlo!

    Cani e gatti finiscono spessissimo, in queste occasioni, tra le braccia di ignari destinatari del regalo, ma se è vero che tra cane e padrone deve scattare immediatamente un certo feeling, e che non si sceglie il cane, ma cane e padrone si scelgono a vicenda, allora se si tratta di un regalo, badate bene all’acquisto, prima di fare un grosso errore, di cui a pagarne le spese sarà solo il povero cucciolo.

    Prima di acquistare un cane per voi o per altre persone, assicuratevi che sia davvero un dono gradito e che chi lo riceverà potrà prendersene cura. Informatevi bene, poi, sulle caratteristiche e sul “carattere” del cane. E’ vero che ogni cane ha la sua personalità, ma generalmente ogni razza ha dei vizi e delle virtù comuni. Vediamo insieme a cosa fare attenzione.

  • Taglia:

    Una delle cose a cui badare, tanto per cominciare è la dimensione del cane, perchè se è facile intuirla per un animale di razza, lo è molto meno per un meticcio, quindi informatevi bene, e guardate la grandezza delle zampe.

    Se il destinatario non dispone di spazi ampi, optate per una taglia media o piccola, cani più piccolini si adattano meglio alla vita in appartamento, anche se, tutti hanno il sacrosanto diritto ai loro spazi e alla loro passeggiata quotidiana.

    Se il cane dovrà convivere con un bambino, non fatevi trarre in inganno dalle dimensioni. Ovviamente è un discorso molto soggettivo e dipende dall’educazione che riceve l’animale, ma una razza troppo grande o troppo piccola è sconsigliata alla convivenza con un bimbo, soprattutto se molto piccolo.

    Un cane grande potrebbe ritrovarsi a giocare con lui, adoperando troppa forza, e rischiando involontariamente di fargli male. Discorso contrario vale per le taglie piccole: spesso si pensa che più sia piccolo il cane, più sia adatto ai bambini, ma considerare che potrebbero facilmente fare del male o strapazzare troppo un animale di dimensioni mini, e quindi più fragile, come ad esempio un chihuahua. Un cane non è un giocattolo, e se da un lato va educato il cane a non avere comportamenti aggressivi, stessa cosa vale per i bambini che non devono avere comportamenti violenti verso gli animali.

  • Pelo:

    Tenete presente che il pelo corto o lungo e piatto è più facile da spazzolare, quello lungo o ondulato tende ad aggrovigliarsi ed è più difficile da gestire. Se il destinatario del regalo è un fanatico dell’igiene e non gradirebbe vedere ciocche di pelo che svolazzono per casa, oppure è poco incline a ricoprire il cane di mille attenzioni (tra cui pettinarlo tutti i giorni e lavarlo più frequentemente), evitate cani con peli troppo lunghi. Questa teoria vale anche se avete bambini in casa, ovviamente il pelo veicola sporcizia e quindi i bimbi devono essere assolutamente educati all’igiene.

  • Sesso:

    Anche il sesso degli animali è un aspetto importante. Indubbiamente una femmina comporta una serie maggiore di problematiche a cui prestare attenzione, tra cui l’accoppiamento, il periodo di calore, che si verifica ogni sei mesi e dura circa 15 giorni, la possibilità di accoppiamento, o eventualmente la sterilizzazione.

  • Temperamento:

    I cani di razza hanno un temperamento prevedibile, che in parte è fissato nei loro geni. Se volete un cane amichevole o un cane sospettoso con gli estranei, un cane molto energico oppure tranquillo, potete scegliere tra le razze che possiedono quelle caratteristiche. Molti cani di razza hanno caratteristiche tipiche della “funzione” che sono chiamati a svolgere. Ad esempio: radunare le pecore, cacciare, custodire le proprietà, trainare slitte.

    Ciò significa che probabilmente, anche nell’ambiente domestico saranno portati a: inseguire cose che si muovo (auto, biciclette, bambini), acchiappare oggetti in movimento, afferrare piccoli animali come se fossero prede, scavare buche per terra, agire minacciosamente verso gli sconosciuti, ululare e abbaiare costantemente, prendere decisioni ignorando i nostri comandi.

    Detto ciò, considerate che, se avete bisogno di un cane con queste caratteristiche, tali atteggiamenti vi faranno molto comodo, ma se volete un cane da compagnia, alcuni tipi di comportamenti funzionali possono essere fastidiosi e soprattutto difficili da eliminare.

    foto:educazionedelcane

    cane-gatto

    tuttosms

  • Dolcetto o scherzetto?