Creme solari: come scegliere quella giusta per la tua pelle

Creme solari: come scegliere quella giusta per la tua pelle
da in Abbronzatura, Bellezza, Consigli Pratici, Creme solari, Pelle, Primo Piano, Salute E Benessere
Ultimo aggiornamento:

    Creme solari quale scegliere

    Le creme solari sono uno dei prodotti cosmetici che non devono mai mancare nella borsa delle vacanze. Possiamo scordarci tutto, ma non di proteggere adeguatamente la nostra pelle dall’azione nociva dei raggi ultravioletti quando andiamo al mare o in montagna. E’ una forma di rispetto nei nostri riguardi e una polizza assicurativa sulla salute futura. Parliamo dell’abbronzatura, che tutte noi desideriamo quanto più omogenea e intensa possibile, per assumere quel bell’aspetto naturalmente sano e radioso che ci fa sentire così belle e in forma.

    Ma per ottenere questi risultati, è indispensabile proteggere l’epidermide dai raggi UV-B (quelli che agiscono superficialmente, provocando scottature ed eritemi), ma soprattutto dai più dannosi raggi UV-A, che penetrano nello strato profondo del derma, danneggiandolo in modo irreversibile. Per questo motivo, esistono le creme con i filtri solari, che agiscono a specchio, rifrangendo il raggio UV, e con un fattore di protezione la cui numerazione ci indica quanto tempo possiamo trascorrere sotto al solleone prima di scottarci.

    Appunto per districarvi nella selva di lozioni, unguenti e relativi fattori di protezione, arriviamo noi di PF a darvi una mano! Di seguito, troverete le descrizioni dei 4 fototipi (ovvero le tipologie di carnagione e di pelle) più diffusi in Europa, con associato il tipo di crema solare adeguato per ciascuno.

    Creme solari: Fototipo 1
    Creme solari fototipo 1
    Questo tipo di donna ha una carnagione lattea, gli occhi molto chiari, spesso i capelli rossi o biondo chiaro e le efelidi sul viso. Si tratta di un tipo di pelle praticamente privo di melanina che non riesce ad abbronzarsi ma rischia moltissimo i termini di danni all’epidermide e sviluppo di tumori come il melanoma, se non viene protetta con uno schermo quasi totale. Per il fototipo 1 è indispensabile una crema solare con 50+SPF

    Creme solari: Fototipo 2
    creme solari fototipo 2
    Arriviamo al secondo fototipo. Si tratta di una carnagione molto chiara, tipica delle bionde o castane chiare, con occhi azzurri o verdi.

    Rispetto al fototipo precedente, questo tipo di pelle si colora un pochino di più, perché possiede una quantità superiore di melanina, ma sempre comunque molto delicata. Alto rischio di ustioni ed eritemi senza adeguata protezione. Per il fototipo 2, è consigliata una crema solare ad altissima protezione (50+SPF) per il viso e le zone più delicate del corpo almeno per i primi 2-3 giorni di esposizione. Successivamente, si potrà scalare ad una crema un po’ meno coprente, per esempio con 30+SPF, sia sul viso che sul corpo. Infine, ma solo dopo che si sarà formato il naturale primo strato protettivo di abbronzatura, quindi dal quarto giorno espositivo consecutivo, si potrà passare ad una crema con 25+SPF per il viso, e 15-20+SPF per il reso del corpo.

    Creme solari: Fototipo 3
    Creme solari fototipo 3
    Diffusissimo: capelli castani, pelle non scura ma che si colora facilmente, occhi nocciola o screziati. Per questo tipo di carnagione l’abbronzatura è abbastanza veloce, ma ha comunque necessità di adeguata protezione. Nello specifico, durante i primi tre giorni di esposizione, è consigliata una crema solare a fattore protettivo medio (da 15 a 225+SPF), mentre successivamente, una volta attivata la produzione di melanina, si potrà scendere ad un prodotto con 15-10+SPF.

    Creme solari: Fototipo 4
    Creme solari fototipo 4
    E qui, arriviamo alla classica carnagione mediterranea, quella olivastra, mentre capelli e occhi sono scuri. Anche se spesso pallida nei mesi invernali, difficilmente questo tipo di pelle si scotta in modo devastante, perché è naturalmente dotata di molta melanina. Le donne con fototipo 4, quindi, possono esporsi al sole con più tranquillità rispetto agli altri fototipi, ma sempre con adeguata protezione (ricordiamo che i danni dei raggi UV-B al derma non si vedono sul momento, ma provocano invecchiamento precoce e malattie). Le creme solari per questo tipo di pelle, fin dai primi giorni di esposizione saranno perciò intono ai 15+SPF, per scendere a protezioni basse (da 10 a 6+SPF) nei giorni seguenti.

    Per ulteriori info sulle creme solari, leggete anche:
    Abbronzatura: le migliori protezioni solari
    Abbronzatura: l’importanza delle creme solari
    Crema solare: non usate quella dell’anno scorso!

    962

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbbronzaturaBellezzaConsigli PraticiCreme solariPellePrimo PianoSalute E Benessere Ultimo aggiornamento: Giovedì 28/04/2011 10:41
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI