Coppia di Varese aggredita a Rimini: l’aggressione del branco prima dei turisti polacchi

Dopo il duplice stupro a Rimini ai danni della coppia polacca e della trans peruviana, spunta un’altra violenza che potrebbe essere stata commessa dallo stesso gruppo ricercato dalla polizia. Una coppia di Varese circa 14 giorni prima è stata aggredita e rapinata da 4 uomini, probabilmente i nordafricani indiziati.

da , il

    Coppia di Varese aggredita a Rimini: l’aggressione del branco prima dei turisti polacchi

    Dopo la coppia polacca brutalmente aggredita da parte del branco a Rimini, spunta un’altra violenza nella riviera romagnola antecedente a quella sera. Sembra infatti che prima della notte del 12 agosto, quando il gruppo di 4 nordafricani ha violentato una turista polacca e picchiato il suo compagno, e successivamente una transessuale peruviana, abbia anche aggredito una coppia di Varese.

    Coppia di Varese aggredita: la stessa gang dello stupro di Rimini?

    Il gruppo di 4 magrebini ricercati dalla polizia da giorni potrebbe essersi macchiato di un altro reato. Vittime questa volta un 32enne di Varese e una 30enne africana, in vacanza a Miramare. Circa due settimane prima dell’episodio riguardante i polacchi, dopo la serata in discoteca, i due si sarebbero recati verso il loro hotel quando sarebbero stati aggrediti da un gruppo di uomini. La coppia ha iniziato a correre e ad urlare. La ragazza è stata appoggiata al muro e palpeggiata, mentre il ragazzo è stato raggiunto dagli altri tre che lo hanno colpito con un pugno al volto e gli hanno preso il portafogli, l’orologio e il cellulare.

    Secondo il racconto della ragazza, il gruppo potrebbe essere lo stesso che la notte del 12 agosto ha compiuto lo stupro di Rimini. La 30enne racconta infatti del suo aggressore: “Etnia africana, altezza circa un metro e ottanta, piuttosto robusto, indossava un cappellino con visiera e una felpa con cappuccio. Due avevano la carnagione olivastra e uno bianca, giovani, parlavano bene l’italiano”. Quel che è certo è che sono di nuovo 4 giovani, ancora una volta feroci violentatori e che si sono macchiati di rapina e violenza sessuale.

    Branco di Rimini: la Questura sulle tracce del gruppo di magrebini

    La coppia, il giorno successivo all’aggressione, si è presentata alla Stazione dei carabinieri di Miramare per sporgere denuncia e raccontare quanto accaduto. Ora quell’episodio è stato inserito nel fascicolo per il duplice stupro e l’aggressione del giovane polacco, perché per modalità e luogo dove si è consumata la rapina ha molte cose in comune con l’aggressione in spiaggia.

    In Questura hanno ora i volti del quartetto responsabile dello stupro e della rapina con violenza alla trans. L’indagine della Squadra Mobile, dello Sco e della Scientifica, coordinata dalla procura di Rimini, sta battendo una pista ben definita che segue alcuni nordafricani immischiati nello spaccio e accusati delle violenze e rapine. Determinanti, a chiusura dell’indagine, risulteranno probabilmente il Dna sui reperti trovati e celle telefoniche.