Consigli light per chi mangia fuori casa

Consigli light per chi mangia fuori casa
da in Alimentazione, Cucina, Salute E Benessere, Pranzo
Ultimo aggiornamento:

    Sempre piu’ sono le donne che per necessità mangiano fuori casa. La pausa pranzo puo’ essere un’insidia per chi tiene alla linea. Piatti iper calorici, velocità nello scegliere le vivande diventano un rischio che potrebbe far lievitare l’ago delle bilancia. Cio’ è comunque possibile evitarlo, seguendo semplici accorgimenti.

    Se si pranza al bar è consigliabile mangiare un panino condito con insalata, pomodori e un insaccato leggero come ad esempio la bresaola, o tacchino. Scartate l’idea del tramezzino farcito, perchè ipercalorico e poco saziante.

    Chi preferisce la velocità del fast food deve evitare il classico panino con hamburger ricco di salse che fanno impennare il valore calorico. Puo’ ripiegare sulle insalate arricchite con carne o formaggio.

    Se non si riesce a resistere al richiamo dell’hamburger, si possono scegliere i menu pensati per i bambini, che di solito sono meno calorici dei menu classici per gli adulti.

    Se scegliete la pizza preferite la classica margherita, o la pizza con verdure che riempie senza appesantire.

    Chi va al ristorante puo’ optare su un primo completo che apporti carboidrati e proteine, come ad esempio una pasta con ragu’, risotto ai frutti di mare, spaghetti con le vongole. Oppure un secondo leggero e non troppo elaborato accompagnato da verdure crude, al vapore o alla griglia.

    E’ consigliabile concludere il pasto con un frutto fresco o con una macedonia.

    284

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneCucinaSalute E BenesserePranzo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI