Come prepararsi al parto

Come prepararsi al parto
da in Gravidanza, Mamma, Parto, Primo Piano, Consigli, cure mediche, igiene, neonato, stress
Ultimo aggiornamento:

    La gravidanza è un periodo meraviglioso per ogni donna. Può capitare che alcuni disturbi non lo facciano poi essere così magnifico, ma l’arrivo di un bambino è sempre un evento che porta un’immensa gioia. E’ normale provare ansia quando si pensa al momento del parto, soprattutto se si è alla prima gravidanza. A volte capita di essere in ansia anche se si hanno già altri bambini, perchè ogni gravidanza è diversa dalle precedenti. Fortunatamente noi donne non siamo abbandonate a noi stesse: ospedali e consultori offrono degli ottimi servizi di supporto che possono aiutarci ad affrontare il momento del parto nel modo più sereno possibile.


    Ecco alcuni consigli utili.

    Se siete particolarmente ansiose, alla prima gravidanza, o particolarmente giovani e spaventate, niente paura: le ASL hanno sportelli di sostegno psicologico per le donne. In alcune città il servizio è gratuito, in altre bisogna pagare un ticket e portare l’impegnativa del proprio medico curante.

    In ogni caso ostetriche e ginecologi sono specializzati anche a dare consigli e sostegno psicologico, eventualmente indirizzandovi a degli esperti che possono aiutarvi a calmare l’ansia.

    Partecipate ai corsi pre-parto che vengono organizzati nelle strutture ospedaliere.
    Questi corsi sono di gruppo: vi troverete insieme ad altre future mamme con cui potrete condividere emozioni, ansie, pensieri e seguirete corsi teorici e pratici per prepararvi al travaglio e al parto.

    Al settimo mese prepara tutto l’occorrente per la degenza in ospedale. Forse vi sembrerà presto, ma è meglio giocare d’anticipo: non si sa mai.
    Solitamente gli ospedali forniscono l’elenco di ciò che vi servirà durante il ricovero. Indicativamente l’occorrente è questo:

  • Camicie da notte;
  • Reggiseni per l’allattamento;
  • Assorbenti post-partum;
  • Necessario per l’igiene e la cura della persona;
  • Asciugamani;
  • Tutine e body per il neonato;
  • Pannolini e il necessario per l’igiene del bebè (se l’ospedale non li fornisce)
  • 399

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GravidanzaMammaPartoPrimo PianoConsiglicure medicheigieneneonatostress
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI