Come preparare una tavola autunnale originale e chic

Come preparare una tavola autunnale

Preparare una tavola autunnale adeguatamente decorata per una cena o un pranzo è sicuramente una piacevolissima attività. Se c’è, infatti, una stagione dell’anno adatta proprio a finire come tema dominante su una mensa allestita per graditi ospiti, questa è l’autunno. Con il suo corollario glamour di sontuosi colori ton sur ton, le sue meravigliose primizie, il suo lieve sottofondo di malinconia, da scacciare rigorosamente con un buon calice di vino (rosso, of course), l’autunno a tavola è una vera benedizione. Per questo vi suggeriamo di non farvi scappare l’occasione di invitare i vostri amici, nuovi o quelli di sempre, ma anche i vostri stessi familiari, per stupirli stuzzicando il loro palato a colpi di ghiottonerie culinarie (in cui certamente siete maestre insuperabili), e coccolando gli altri sensi attraverso la grazia, l’armonia, la ricchezza della vostra apparecchiatura.

Vediamo come allestire una sontuosa tavola autunnale che sia allo stesso tempo chic e originale, proprio come voi.

Tavola autunnale: l’armonia dei colori

Tavola autunnale colori

Cominciamo con il discorso colori. La tavolozza autunnale è certamente una vera gloria, un trionfo di rossi carichi, di bordeaux, di ocra e marroni caldi come un aromatico caffè, di verdi profondi e di gialli delicati, di azzurri luminosi come solo il cielo d’autunno riesce ad essere. Non siate parchi, usateli tutti questi colori della natura, non rifugiatevi nella banalità, convinte che solo una tavola immacolata sia davvero raffinata, o che una tavola autunnale debba per forza essere decorata con zucche arancioni e grappoli d’uva. Se, ad esempio, amate i contrasti, potreste scegliere un servizio di piatti (magari lo avete in dispensa, e non lo usate mai), nei toni del bianco e del blu in stile inglese.

Saranno perfetti su un tovagliato che viri verso i toni vinosi, e vi sarà sufficiente completare l’allestimento con semplici segnaposto e centritavola con rametti sbiancati o qualche foglia debitamente seccata. Una buona idea è anche abbinare i toni del giallo a quelli del verde bosco, o il bianco candido (magari di una bella tovaglia di lino, semplice)a tutta la gamma dei marroni, dal cotto fiorentino fino al marron bruciato tendente al nero. E che dire, invece, di una tovaglia coloratissima, con stampe sofisticate in stile rinascimentale che ricordino il broccato, su cui troneggi un servizio di piatti semplicissimo in vetro soffiato o ceramica candida?

Tavola autunnale: decoratela con le foglie

Tavola autunnale foglie

Per quanto riguarda le foglie, naturalmente per una tavola d’autunno sono perfette e sostituiscono degnamente i fiori che la fanno da padroni nelle tavole primaverili. Rigorosamente vere, secche e di vario tipo e forma, non devono, però, essere sparpagliate sulla tavola in modo casuale perché darebbero un’idea di disordine. Meglio legarle con lo spago attorno al tovagliolo di ciascun commensale, a mo’ di segnaposto. Oppure, ottima idea anche quella di riempirne un vaso in vetro o cristallo trasparente da usare come centrotavola.

Tavola autunnale: decoratela con la frutta

Tavola autunnale frutta

Anche la frutta autunnale si presta benissimo per decorare la vostra tavola. Non puntate tutto solo sulle zucche, che semmai andranno bene per Halloween, ma usate la fantasia. Uva, cachi, noci e castagne, ma anche, semplicemente, mele e pere (che sono di stagione), sono adatte. Ad esempio, potreste scegliere una piccola pera gialla come segnaposto, da sistemare sopra il tovagliolo di ciascun ospite. E che ve ne pare di un bel mazzo di carciofi freschi sistemato in un vaso come splendido e originale centrotavola? Anche in questo caso, usate sempre la fantasia.

Segui Pour Femme
Leggi altro su:

Martedì 18/09/2012 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Scopri PourFemme
torna su