Come organizzare un perfetto picnic di Pasquetta

  • Commenta
Perfetto picnic Pasquetta

Cosa c’è di più divertente di un bel picnic? La Pasquetta, o il lunedì dell’Angelo, è tradizionalmente la giornata “eletta” all’organizzazione di gite fuori porta e piccoli spostamenti logistici, che vengono coronati proprio dal classico pranzo al sacco. Occasione speciale per tutta la famiglia, per amici e parenti, per grandi e per piccini, di trascorrere del tempo di qualità insieme all’insegna del puro divertimento e relax. Tempo permettendo, naturalmente, che spesso e volentieri, in primavera, di dimostra un po’ birichino… Sarà così anche quest’anno? Non lo sappiamo, ma se anche così fosse, se pure le condizioni atmosferiche fossero variabili, questo non deve scoraggiarci troppo, si può organizzare comunque un perfetto picnic di Pasquetta, vediamo come.

Picnic di Pasquetta: come scegliere la location

La location è fondamentale. Diciamo che, in linea di massima, non è il caso di puntare su una meta troppo lontana, per quanto suggestiva possa essere, specialmente se non abbiamo previsto un pernottamento. Infatti si sa che durante le festività pasquali, e massimamente il giorno di Pasquetta, il traffico su strade statali e autostrade si moltiplica, perciò per evitare imbottigliamenti e ingorghi, che fatalmente vi rovinerebbero questa bella gita, optate per località non troppo lontane e facilmente raggiungibili da diverse strade, così da non avere l’incubo della trasferta. Scegliete una cornice naturalistica (mare, montagne, lago), che sia però abbastanza attrezzata, ovvero che preveda dei bagni (specialmente se viaggiano con voi bambini piccoli e persone anziane), dei punti ristoro e, magari delle aree coperte (da tettoie o pergolati) con qualche tavolo, così, in caso di pioggia improvvisa, saprete dove ripararvi e proseguire con il vostro pranzo al sacco senza troppi problemi. Cercate di partire da casa abbastanza presto, in modo da godervi proprio le mattinata, che è sempre il momento migliore per effettuare passeggiate e trekking.

Picnic di Pasquetta: l’equipaggiamento

L’equipaggiamento per una perfetta gita di Pasquetta, prevede il minimo indispensabile, ma che sia funzionale e ciò che avete in mente di fare. Se avete programmato una camminata tra i boschi o un trekking, abbigliatevi di conseguenza, con scarpe comode, indumenti sportivi (anche glam, alla moda) che non vi “stressino” in alcun modo, possibilmente a strati. Se il clima fosse “ballerino”, magari con momenti di caldo intenso alternati a raffiche di vento o pioggerellina, portate con voi una felpa e una giacca a vento, ma sotto indossate una pratica T-shirt di cotone, e non scordate l’ombrello! Scegliete con cura l’abbigliamento dei bambini, non copriteli troppo ma portate con voi sempre un cambio (eventualmente si sporchino, si bagnino, si rovescino qualcosa addosso) e state particolarmente attenti al look dei teenagers. Spesso e volentieri tendono a sacrificare la praticità per l’estetica, ma poi finiscono per lagnarsi e stare male, perciò raggiungete prima di partire un giusto compromesso. Mappe, cartine, numeri di telefono utili, una bussola (eventualmente), sono altrettanti strumenti che non possono mai mancare quando si organizza una gita, e naturalmente, la macchina fotografica per immortalare l’evento!

Picnic di Pasquetta: cibi e bevande

Il cibo, croce e delizia del picnic di Pasquetta! Il nostro consiglio è quello di non complicarvi troppo la vita con piatti elaborati, teglie (magari la classica parmigiana anche un bel po’ unta) e tegliette con timballi di pasta o carni arrostite e quant’altro. Optate per piatti semplici, freschi, che piacciano a tutti e che non siano troppo pesanti, specialmente se prevedete ulteriori escursioni dopo pranzo. Via libera alle insalate di pasta e di riso, con tante verdurine di stagione, alle classiche torte salate, come la torta Pasqualina, assolutamente perfetta per l’occasione, qualche frittata con le erbette. Se optate per un pranzo in strutture che prevedano dei punti dove si possa cucinare, potete anche realizzare un ottimo barbecue. Anche in questo caso, però, portatevi dietro carne o pesce facile e veloce da preparare, oltre a tutto l’occorrente per il fuoco. Ad esempio degli spiedini già pronti, braciole e bistecche, così come tranci di pesce spada o di tonno se amate il pesce, sono sicuramente l’ideale da grigliare velocemente al momento. Non dimenticate della buona frutta di stagione (se le trovate, anche le fragole, già lavate e sistemate nei contenitori di plastica), così come della verdura cruda (pomodori, cetrioli, finocchi, eccetera), lavati e porzionati, saranno assolutamente graditi. Le bevande saranno soprattutto acqua e succhi di frutta per i bimbi, mentre gli adulti potranno godersi una birra (non più di una!) o, perché no, una bottiglietta di vino mignon per commensale, facili da trasportare. Borse frigo e ghiaccio secco manterranno le vostre pietanze in perfette condizioni fino al momento di essere gustate. Et voilà, il vostro picnic di Pasquetta sarà memorabile!

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Sabato 31/03/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
1
2
3
4
5
6
8
Scelti da voi
10
Paper Project
11
Segui PourFemme
Ultimi Video 12
 
14

Scarica gratis l'applicazione PourFemme

IPHONE IPAD ANDROID
16
17
Scopri PourFemme
18
19
torna su