Come fare un taglio perfetto

da , il

    Chissà quante volte sarà capitato di uscire dal salone del parrucchiere deluse e sconsolate! Già perché il taglio perfetto per noi, alla fine non si è rivelato bello come pensavamo, oppure non siamo riuscite a farlo capire al nostro coiffeur. Ecco come fare per risolvere questo tipo di problemini.

    Ecco tre semplici e pratici consigli da seguire per superare la fobia da taglio sbagliato ed affrontare il proprio parrucchiere con serenità, spiegando per bene ciò che realmente vogliamo.

  • Scegliere il parrucchiere:

    Il primo passo per un buon taglio è affidarsi ad un buon parrucchiere. La scelta di un professionista non è mai superflua, e la professionalità paga, fidatevi. Preferite saloni con ambienti piacevoli dove vi sentite a vostro agio, ma soprattutto date un’occhiata alle pettinature delle altre clienti.

  • Dimostrare fiducia:

    Eh si lo so bene, è difficile avere fiducia nel prossimo quando di mezzo ci vanno i propri capelli, ma è necessario essere disposte ad ascoltare i consigli di qualcuno che se ne intende un po’ più di noi in fatto di capelli, e se ciò che ci dice è ben motivato, perché non fidarci? Proviamo a lasciarci andare un pochino! Io ad esempio dal parrucchiere, soprattutto se è la prima volta che ci vado, sono sempre tesissima durante il taglio, non ci posso fare niente, e ovviamente chi ha le forbici in mano lo nota!

  • Farsi capire:

    La cosa più complicata in assoluto è farsi capire! Già, perché magari non sappiamo utilizzare i termini tecnici oppure perché ciò che intendiamo dire non è esattamente ciò che si comprende dalle nostre parole. In questo caso la soluzione è trovare una foto sui giornali o su internet di un taglio, colore o acconciatura che ci piace, magari di qualche star, e mostrarla al parrucchiere. Semplice, vero?

    Foto:

    ww1.zenazone.it

    www.designmom.com