Come eliminare le cicatrici lasciate dall’acne

Come eliminare le cicatrici lasciate dall’acne
da in Bellezza, Pelle, Salute E Benessere, acne, viso
Ultimo aggiornamento:

    L’odiosissima acne compare soprattutto durante l’adolescenza, ma può anche darci il tormento in età adulta. L’acne può essere lieve o in forma più grave e aggressiva; in questo caso colpisce i tessuti in profondità, lasciando poi delle antiestetiche cicatrici sulla pelle. Quali sono le cause che provocano l’acne? Stress, disturbi ormonali, assunzione di certi tipi di farmaci, predisposizione genetica e abitudini alimentari errate. L’acne non colpisce solo il viso: anche collo e parte superiore della schiena e del petto possono essere interessati da questo disturbo.


    Quando l’acne se ne va, ci lascia però il ricordo del suo passaggio. Che gentile, vero? Questo accade soprattutto nelle persone colpite dalla forma più aggressiva. Ci si ritrova con antiestetici buchetti sul viso o con macchie scure.

    Per fortuna ci sono alcuni trattamenti dermatologici mirati a far scomparire per sempre dal viso i segni lasciati dall’acne. Vediamo quali sono.

  • Micro dermoabrasione: è un trattamento che si svolge in diverse sedute, adatto a chi ha piccole cicatrici superficiali. Si utilizzano cristalli di ossido di alluminio che rimuovono le cellule morte dalla superficie della pelle e stimolano il rinnovamento cellulare.
  • Laser resurfacing frazionale ablativo: il nome, in effetti, è un po’ complicato! Il principio attivo utilizzato durante questo trattamento è l’anidride carbonica.

    Si asporta lo strato superficiale della pelle durante la prima seduta, mentre, nelle successive, il laser stimola la produzione di nuovo collagene. Questo trattamento è indicato per cancellare le cicatrici più profonde.

  • Micro peeling: esistono due diversi tipi di questo trattamento. Il primo è adatto alle piccole cicatrici e si effettua con una lozione a base di acido glicolico e acido salicilico che va frizionata sul viso. Il secondo trattamento, invece, è a base di acido retinoico, utile per eliminare le cicatrici più profonde.
  • Filling: come per i trattamenti antirughe, anche in questo caso si iniettano, con dei microaghi, delle sostanze utili a riempire ed eliminare i buchi e le cicatrici profonde lasciati dall’acne.
  • Sarà il dermatologo a valutare quale trattamento effettuare in base al tipo di pelle e alle cicatrici presenti.

    445

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaPelleSalute E Benessereacneviso

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI