Come curare una pianta: la Violetta Africana

da , il

    La Violetta Africana, nome comune della Saintpaulia, è la pianta d’appartamento più conosciuta e coltivata. La caratteristica di questa pianta sono i fiori che sbocciano in tutte le stagioni.

    La Violetta Africana è originaria della Tanzania; questa pianta è di piccole e medie dimensioni con radici corte e si coltiva in vasi o ciotole piccoli. Le Violette Africane, in base alla dimensione, si definiscono sono cultivar, mini e lilliput. Queste ultime sono veramente minuscole e stanno bene in vasi alti appena 5 cm.

    Le foglie sono di colore verde scuro vellutate al tatto e di forma tonda. I fiori hanno cinque petali stellati, in vari colori e sfumature: bianco, rosa, rosso, viola e blu.

    La specie più coltivata è la Saintpaulia jonantha da cui sono stati ricavati molti ibridi. La caratteristica di questa violetta sono i fiori di colore blu e viola.

    La Violetta Africana deve essere posta in zona molto luminosa, ma non deve essere colpita direttamente dai raggi solari. Cresce bene anche se c’è una luce artificiale creata da tubi fluorescenti da 40 watt che la illuminano per 12 ore ogni giorno. Non deve essere messa in stanze dove ci sono correnti d’aria. Fiorisce continuamente se la temperatura è compresa tra i 18° e 25°, mentre in inverno non deve essere posizionata dove la temperatura scende al di sotto dei 15°.

    L’annaffiatura deve essere fatta nel modo corretto: l’acqua va messa in un sottovaso e il vaso della violetta va lasciato dentro fino a che l’acqua non è stata assorbita. Evitate di bagnare direttamente il terriccio. Se preferite dare da bere alla pianta tramite il sottovaso, fate attenzione che non rimangano ristagni.

    In primavera e in estate vanno annaffiate spesso, di rado in autunno e inverno. Controllate sempre che il terriccio non sia troppo secco. Bisogna somministrare alla Violetta Africana un fertilizzante liquido una volta al mese.

    Nella fotogallery potete ammirare delle immagini di bellissime violette africane.

    Foto:

    www.the123d.com

    www.west-norfolk.gov.uk

    www.ullesthorpegardencentre.co.uk

    www.pjjphotography.info

    www.types-of-flowers.org

    ourohio.org

    www.usaflorist.com

    Dolcetto o scherzetto?