Come curare le piante natalizie

da , il

    Ci sono alcune piante legate al Natale, perfette per decorare la casa durante le feste oppure per essere regalate. Quali sono queste piante? Naturalmente al primo posto c’è la Stella di Natale, poi troviamo il Vischio, la Rosa di Natale o Elleboro, l’Agrifoglio e il Ginepro. La Stella di Natale è conosciuta da tutti, e sicuramente tutte noi ne abbiamo una in casa durante le festività natalizie. E’ una pianta d’appartamento con bratte rosse, ma ne esistono anche varietà rosa e bianche.

  • La Stella di Natale.

    Questa pianta ha bisogno di 9-10 ore di luce al giorno, poi deve stare al buio. Necessita di una temperatura compresa tra i 14° e i 22° . deve stare alla luce per un massimo di 9 ore, poi deve essere messa al buio.
 
La temperatura ideale è compresa tra i 14° e i 22°; durante l’inverno va tenuta in casa, e quando termina la fioritura va potata. In tarda primavera e in estate bisogna metterla all’aperto ben protetta dai raggi del sole.
 Nei due mesi che precedono il Natale va tenuta al buio per quasi tutto il giorno: necessita di poche ore di luce.

  • La Rosa di Natale.

    Il nome botanico di questa piantina da fiore è Elleboro. Produce fiori bianchi che spuntano all’inizio di dicembre; la fioritura prosegue fino alla primavera. Si può tenere sia in casa che in giardino, basta piantarla in posizione riparata. Bisogna fare molta attenzione perchè la Rosa di Natale è velenosa.

  • L’Agrifoglio.

    Se non avete un giardino dove coltivarlo, potete utilizzare unicamente i rametti a scopo decorativo durante le feste. Con l’Agrifoglio si possono creare addobbi e decorazioni di ogni tipo: festoni, ghirlande, centrotavola, segnaposto…

    Fate attenzione, perchè le bacche di questa pianta sono velenose.

  • Il Ginepro.

    Anche il Ginepro è un albero, quindi va coltivato all’esterno. Si possono utilizzare i rametti a scopo decorativo, per realizzare ghirlande da appendere o per creare dei centrotavola o portacandele.

    Le sue bacche si utilizzano in cucina.

  • Il Vischio.

    Il Vischio si utilizza come decorazione e ha un significato beneaugurante. Solitamente con il Vischio si realizzano delle ghirlande da appendere come portafortuna e, per tradizione, quando ci si trova sotto il Vischio, bisogna baciarsi. Con il Vischio si possono anche fare dei centrotavola o dei portacandele.