Come curare le piante: la fucsia

Come curare le piante: la fucsia
da in Arredamento, Cura Piante, Piante E Fiori, giardino, primavera
Ultimo aggiornamento:

    Pensate che fucsia sia solo un colore molto acceso e vivace? Sbagliato: la fucsia è una pianta da fiore! La fucsia appartiene ad una specie di arbusti originari dell’America centro meridionale e della Nuova Zelanda. In Italia viene coltivata come pianta d’appartamento o da giardino ed è di piccole o medie dimensioni.


    Le specie più conosciute nel nostro paese raggiungono i 30-40 cm di altezza e sono coltivate nei vasi, ma ne esistono anche delle varietà che possono raggiungere i 3 metri. Naturalmente, queste ultime sono arbusti da giardino, ma sono molto rare qui in Italia.

    La caratteristica della fucsia sono i fiori che sbocciano in primavera fino all’inizio dell’autunno, formati di solito da 4 petali di forma allungata e ricadenti di colore fucsia. Ne esistono anche varietà ibride con fiori rosa, rossi, lilla, bianchi, viola e arancioni.
    Dopo la fioritura, i fiori lasciano il posto a delle piccole bacche che contengono i semi che si possono piantare a fine estate.

    La fucsia deve essere posta in posizione molto luminosa, ma non deve ricevere direttamente i raggi del sole.

    Può stare sul balcone o in giardino, ma deve essere messa al riparo durante la stagione fredda. Il luogo dove viene riposta in autunno e inverno deve avere una temperatura che non scende mai sotto i 12°.

    La fucsia va innaffiata regolarmente durante il periodo della fioritura; bisogna evitare di lasciare seccare il terriccio del vaso che contiene la fucsia.

    Foto:
    www.flowerservice.it
    www.fotomaniac.it
    www.la-ballerina.it
    www.giardinaggio.it
    3.bp.blogspot.com

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArredamentoCura PiantePiante E Fiorigiardinoprimavera

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI