Come curare le piante in inverno

da , il

    Anche le piante d’appartamento, esattamente come noi, possono soffrire il freddo e gli sbalzi climatici. Vi siete mai domandate, di fronte ad una delle vostre piante d’appartamento: “Avrà freddo?”. Quasi tutte le piante in autunno iniziano il periodo detto vegetativo: per prepararsi alla stagione fredda, infatti, rallentano il loro sviluppo. Si può quasi paragonare il riposo vegetativo della maggior parte delle piante al letargo di alcuni animali. Per questo motivo le piante d’appartamento e molte piante che sono state tenute sul balcone o nel giardino durante la primavera e l’estate, in autunno devono essere portate in casa e lì vanno tenute fino alla primavera successiva.

    Ci sono alcuni accorgimenti per far trascorrere l’inverno nel migliore dei modi alle nostre amate piante. Ricordatevi, però, che esistono un’infinità di piante, quindi non per tutte valgono le stesse cose. Per esempio, le piante grasse hanno esigenze differenti, i ciclamini possono stare fuori anche in inverno, la Stella di Natale ha bisogno di molte ore di buio, altre specie vanno in riposo vegetativo in primavera….

    Prima di tutto dovete evitare di posizionarle vicino alle fonti calore (termosifoni, stufe, caminetti…); questo consiglio vale per tutte le specie di piante. Non vanno bene neppure le correnti d’aria e gli spifferi perchè la pianta rischierebbe di morire.

    Un altro problema è la mancanza di umidità: il riscaldamento può creare un ambiente secco dentro casa e questo danneggia le piante. Si può risolvere usando gli umidificatori e nebulizzando acqua sulle foglie (non sui fiori!) almeno una volta alla settimana.

    Le annaffiature vanno diradate: indicativamente, a seconda della specie, bisogna dare acqua almeno una volta ogni dieci giorni.

    La maggior parte delle piante ha bisogno di ricevere molta luce, ma non devono essere colpite direttamente dai raggi solari; non vanno spostate, quindi, se scegliete un posto per sistemare una pianta, lasciatela sempre lì, perchè, vi sembrerà strano, ma le piante soffrono gli spostamenti.