Come curare le piante: il Lathyrus

Come curare le piante: il Lathyrus
da in Cura Piante, Piante E Fiori, fiori estivi
Ultimo aggiornamento:

    Oggi vedremo come coltivare il Lathyrus, meglio conosciuto con il nome di Pisello odoroso. Forse il nome vi farà sorridere un po’, ma vi assicuro che i suoi fiori sono davvero belli, perchè assomigliano a farfalle. Il Pisello odoroso è una pianta erbacea annuale rampicante che appartiene alla famiglia dei piselli ed è originaria dell’Europa meridionale. Le foglie sono di colore verde chiaro, mentre i fiori, che sbocciano in primavera e in estate, sono a forma di farfalla, profumati e riuniti in grappoli. Il loro colore è il rosa, in tutte le sue tonalità, il rosso, il lilla, il viola, il bianco e il giallo.


    Come si coltiva il Pisello odoroso?

    I semi vanno lasciati in acqua per alcune ore, poi si possono piantare nel terreno. La semina va fatta all’inizio della primavera.

    Questa pianta va messa in posizione abbastanza soleggiata, ma che, durante l’estate, almeno nelle ore più calde, sia all’ombra; potete piantarla in giardino, ma anche nel vaso. Il segreto per avere una bella fioritura è di non mettere il Pisello odoroso nello stesso punto ogni anno, ma cambiargli posizione o terriccio.

    Dovete annaffiare regolarmente soprattutto in estate senza lasciare asciugare troppo il terreno.

    Se il Pisello odoroso è piantato nel giardino, dovete concimarlo ogni due settimane. Il Pisello odoroso in vaso va concimato ogni settimana con un prodotto per piante da fiore da diluire nell’acqua dell’annaffiatura.

    Nella fotogallery potete ammirare alcune immagini di Piselli odorosi.

    305

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cura PiantePiante E Fiorifiori estivi Ultimo aggiornamento: Lunedì 02/05/2011 11:04
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI