Come curare le piante: i settembrini

da , il

    Siamo alla fine di settembre. Quindi parlerò dei settembrini. Cosa sono? Il loro nome botanico è Aster frikartii e sono piante perenni, con fiori di colore rosa, viola, lilla, con il centro dorato.

    I settembrini (vengono chiamati anche astri) sono molto decorativi e abbelliscono giardini e terrazzi; il periodo di fioritura inizia in estate e termina a fine ottobre. La caratteristica dei settembrini sono i fiori che assomigliano molto alle margherite e sono riuniti in grappoli.

    Sono facilissimi da coltivare: crescono bene in quasi tutti i terreni e hanno bisogno di stare in posizione leggermente ombreggiata, e al riparo da correnti d’aria.

    I settembrini non temono il clima freddo, ma dopo la fine della fioritura bisogna togliere i fiori appassiti e coprire la base della pianta con delle foglie secche e dei sostegni se la pianta è particolarmente alta.

    Per quanto riguarda le annaffiature bisogna procedere così: durante l’inverno non bisogna dare acqua, mentre nel periodo caldo bisogna annaffiare due volte alla settimana, facendo attenzione che il terreno si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra.

    Si può somministrare del concime granulare prima dell’inizio della fioritura.

    Nella fotogallery potete ammirare alcune immagini dei settembrini.

    Foto:

    casa.atuttonet.it

    files.splinder.com

    giardinaggio.efiori.com

    www.valbrembanaweb.it

    farm4.static.flickr.com

    www.burncoose.co.uk