Colloquio di lavoro, come fare un’ottima prima impressione

Colloquio di lavoro, come fare un’ottima prima impressione
da in Donne in Carriera, Lavoro, Look, Mente, psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Colloquio di lavoro prima impressione

    Di questi tempi un colloquio per un nuovo lavoro rappresenta un’opportunità davvero ghiotta, soprattutto per una giovane donna. In uno scenario dominato dalla crisi economica e dalla disoccupazione dilagante, infatti, riuscire a trovare delle buone occasioni professionali è davvero un’impresa, e se poi il ruolo offerto è anche quello che ci piace, per cui abbiamo studiato e ci siamo preparate, allora “fare colpo” sui potenziali datori di lavoro è cruciale. Durante il colloquio, così come quasi sempre nella vita, la prima impressione conta moltissimo, e si tratta di una carta che possiamo giocarci solo una volta. Per questo motivo in casi come questi, “l’abito fa il monaco” e bisogna davvero essere perfetti sotto ogni aspetto: in pochi minuti dovremo dare una precisa impressione e arrivare al fulcro di tutto, ovvero ottenere il posto.

    Per questo è importante pianificare quel tanto indispensabile per non trovarci in condizione di imbarazzo, di confusione e smarrimento che tanto vengono mal giudicati dall’esterno. Questo non significa snaturarsi, apparire diversi da come siamo, al contrario, significa mostrare il meglio di sé, che deve necessariamente partire da un look vincente.

    Sebbene si senta dire spesso che l’abbigliamento non è importante, in ambito lavorativo, invece, conta moltissimo. Più che altro è importante dare un’idea di professionalità, di pulizia e serietà, e allo stesso tempo di unicità. Secondo alcuni studi psicologici, durante l’intervista di lavoro, le donne vengono colpite dalle candidate abbigliate con colori vivaci e allegri (magari chiari), mentre gli uomini dai colori scuri. Come regolarsi? Intanto, il look deve essere adeguato al contesto. Se ci si presenta per un lavoro da ufficio, magari di tipo istituzionale, e il contesto è formale, allora si dovrà scegliere un abbigliamento adeguato. Un tailleur, con gonna non troppo corta o pantalone andrà benissimo.

    I colori saranno scuri, quindi grigio, blu, nero, e la camicia o il sottogiacca chiaro. Celeste, bianco, crema, ecrù… insomma, un tono neutro che spezzi il rigore della giacca. Tuttavia, se siete giovani, andrà benissimo anche una camicetta più colorata, oppure con una fantasia non troppo “bambinesca”. Anche le righe verticali sono un buona opzione. Infine, per sdrammatizzare toni troppo seriosi, via libera a foulard e collane, purché semplici e ben coordinate. Le scarpe saranno con il tacco (non altissimo), semplici, che soprattutto siano per voi abbastanza comode.

    Se il contesto è informale e vi state presentando in un’azienda giovane e creativa, allora avete più libertà. Potete osare con look più vicini alla vostra personalità e al vostro estro, ma sempre senza apparire troppo eccentriche! Il colore sarà ben accetto, soprattutto le tonalità a contrasto calde e fredde, abbinate in modo armonico. Una giacca blu scuro sarà perfetta con una semplice maglia arancio o rosso fragola, tanto per fare un esempio.

    Attenzione al make up. Semplice ma efficace: la base dovrà essere impeccabile, una linea di eye-liner e un ombretto neutro sugli occhi e un gloss “nude” saranno la vostra carta vincente.

    Come porgersi per fare un’ottima impressione in un colloquio di lavoro? Dopo l’abbigliamento passiamo al make up: vogliamo davvero avere una caduta di stile presentandoci con un trucco assolutamente fuori luogo? Tutto dipende dal posto di lavoro per il quale stiamo facendo il colloquio. Anche la materia del vostro ipotetico impiego dovrà avere voce in capitolo nella scelta dei colori e dei toni da utilizzare sul vostro viso. Partiamo però dalle cose semplici: manicure e pedicure. Avere mani e piedi curati è fondamentale per non dare un’impressione sciatta e poco curata. Scegliete colori neutri se il contesto è molto formale, evitando colori troppo accesi e unghie troppo lunghe. Se il vostro è un lavoro che avrà a che fare con tendenze e moda, avere sulle unghie il colore del momento non potrà che essere un punto a favore per l’impressione generale dei vostri capi. Osate un po’ di più solo se siete sicure che il vostro azzardo sia conforme al tipo di ruolo che andrete a ricoprire.

    Passiamo ora al trucco vero e proprio. Attenzione all’effetto mascherone: basta con i fondotinta che lasciano intravedere lo stacco netto tra il colore della vostra pelle e il colore che vorreste avere. Se siete di carnagione molto chiara evitate la terra, puntando invece per una soluzione più naturale come un trucco minerale o una BB Cream. Se invece la vostra carnagione olivastra, soprattutto d’estate, vi permette di sfoggiare un colorito già perfetto, valorizzatelo con colori caldi, che vanno dall’arancio al giallo, passando per il dorato, tutto sfumato, magari con un bell’effetto smokey. Se non siete amanti dell’ombretto potete optare anche per una semplice linea di eyeliner colorata, magari in coordinato con il colore scelto per il vostro vestito. Chiudiamo con il rossetto: se siete solite portarlo, va bene anche un rossetto rosso, ma sappiate che non si adatta a tutte le labbra, soprattutto a quelle sottili. Se avete optato per dei colori neutri, chiudete magari con un gloss, rimanendo su quel nude look che è tanto di moda negli ultimi anni.

    960

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne in CarrieraLavoroLookMentepsicologia Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16/07/2014 16:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI