Natale 2016

Cieca da 20 anni batte la testa e riacquista la vista: il miracolo di Mary Ann

Cieca da 20 anni batte la testa e riacquista la vista: il miracolo di Mary Ann
da in Attualità, Cronaca bianca, Salute E Benessere
Ultimo aggiornamento:
    Cieca da 20 anni batte la testa e riacquista la vista: il miracolo di Mary Ann

    I miracoli accadono: una donna, cieca da più di 20 anni, ha riacquistato la vista dopo essere caduta. Sembra incredibile e i medici ancora non hanno una spiegazione scientifica, ma dopo aver battuto la testa in maniera violenta, una donna è tornata a vedere. La “miracolata” si chiama Mary Ann Franco, ha 70 anni e vive in Florida. Fu proprio un incidente a farle perdere la vista: nel 1993 uno scontro con l’auto le lesionò la spina dorsale che causò una cecità al 100%. Il buio più totale, nero ovunque rivolgesse lo sguardo.

    Vent’anni anni dopo, di nuovo un altro incidente, che questa volta ha avuto tutt’altre conseguenze. Era nel salotto di casa sua quando è inciampata sul tappeto ed è caduta, colpendo la testa sul caminetto. E’ rimasta bloccata con il collare per un anno, finchè ad aprile scorso ha subito un intervento alla colonna per alleviare il dolore al collo e al braccio.

    In ospedale è avvenuto il miracolo: dopo l’operazione, come fosse la cosa più normale del mondo, Mary si rivolge all’anestesista chiamandola “ signora vestita di viola”. Come ha fatto a sapere di che colore era vestito il medico? I familiari increduli: Mary si è risvegliata dall’operazione e ha visto l’anestesista. Il giorno dopo ha potuto vedere gli alberi fuori dell’ospedale, le case, le strade e ovviamente i familiari. Sì, dopo l’intervento, che con gli occhi non aveva niente a che fare, è tornata a vedere completamente. Vedere figli e nipoti dopo un break di 20 anni non deve essere cosa da poco, anche se recenti tecnologie hanno permesso di poter vedere grazie all’utilizzo di occhiali speciali.

    La dinamica “miracolosa” non è chiara neppure al neurochirurgo che ha eseguito l’operazione. Molto probabilmente, ha affermato, l’incidente che ebbe aveva ostruito un’arteria che portava sangue alla parte del cervello che controlla la vista. L’incidente domestico, insieme all’operazione a cui si è sottoposta, invece potrebbero aver di nuovo liberato, inconsapevolmente, il flusso di sangue. Questo, ritornato al cervello, avrebbe donato nuovamente la vista alla signora. Un’effetto, diciamo, quindi collaterale e imprevisto sarebbe la causa del miracolo. Nel frattempo, la scienza sta proseguendo il suo studio per arrivare a sconfiggere totalmente la cecità grazie alle cellule staminali, ma in questo caso lo staff medico sta ancora cercando una risposta.

    479

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCronaca biancaSalute E Benessere

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI