NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Chi sono le vittime dell’attentato di Londra del 22 marzo

Chi sono le vittime dell’attentato di Londra del 22 marzo
da in Attualità, Cronaca, Terrorismo islamico
Ultimo aggiornamento:
    Chi sono le vittime dell’attentato di Londra del 22 marzo

    Sono 5 i morti dell’attentato di Londra. Tra loro anche l’assalitore, di cui è stata resa nota l’identità: si tratta di un britannico di 52 anni, Khalid Masood, ucciso durante il concitato momento della tentata irruzione in Parlamento. Dei 29 feriti ricoverati in ospedale, 6 sono in gravi condizioni e uno di loro è deceduto nella notte. Tra i feriti anche due italiane. Scotland Yard ha rivelato che due agenti di polizia hanno riportato gravi ferite.
    Tra le vittime, la Gran Bretagna e il mondo occidentale piangono il poliziotto-eroe ferito dall’assalitore e una donna falciata dal Suv che si è scagliato contro la folla lungo il Westminster Bidge.

    Tre sono vittime civili e sono morte in seguito all’attacco sul ponte di Westminster, mentre la morte del poliziotto si è consumata davanti al Parlamento.

    Londra, sparatoria davanti al Parlamento

    Una delle prime vittime è stato il poliziotto-eroe Keith Palmer, 48 anni che era di servizio a Westminster. Il Sun racconta che era sposato, un padre di famiglia, ed era arruolato nella polizia da 15 anni, ma prima era stato un militare nell’Esercito. E’ stato accoltellato dall’assalitore, dopo che ha falciato la folla con il suo Suv. Inutili sono stati i tentativi di rianimazione da parte del deputato Tory del Foreign Office, Tobias Ellwood, che ha prestato soccorso all’uomo. Ha tentato una respirazione bocca a bocca e di fermare l’emorragia causata dalle pugnalate. Le immagini infatti lo ritraggono vicino al ferito, lui stesso con le mani e il volto sporco di sangue. Purtroppo i suoi sforzi sono risultati vani: Keith Palmer non ce l’ha fatta.

    SCOPRI I DETTAGLI SULL’ATTENTATO DI LONDRA DEL 22 MARZO

    aysha frade

    Tra le vittime anche Aysha Frade. E’ stata investita dall’attentatore mentre andava a prendere a scuola i suoi figli di 8 e 11 anni. La donna aveva 43 anni, insegnante, era nata in Inghilterra, ma la sua famiglia era originaria di Betanzos, nel Nord della Spagna.

    Un’altra vittima è Kurt Cochran, un turista americano di 55 anni .
    Morto in ospedale, dopo essere stato falciato dal suv guidato dall’attentatore, anche il 75enne Leslie Rhodes, di Streatham, per cui i familiari hanno deciso di staccare le macchine che lo tenevano artificialmente in vita.
    Nel conteggio delle vittime c’è anche l’assalitore, che è stato ucciso dai poliziotti davanti al Parlamento. Dopo avergli intimato di fermarsi, gli hanno sparato tre colpi. Le sue generalità sono state rese note in queste ore: il suo nome è Khalid Masood, 52enne britannico e padre di 3 figli. L’uomo, ritenuto “marginale” per i servizi antiterrorismo inglesi, avrebbe seguito un percorso di indottrinamento e radicalizzazione che è sfociato nel bagno di sangue a Londra.

    Travis Frain facebook

    Tra i feriti ci sono due donne italiane: una romana, che è tuttora in ospedale, e una giovane bolognese di 28 anni, che vive a Londra da sei anni, già dimessa. Di entrambe, per motivi di privacy, non sono stati resi noti altri dati. Sono invece in gravi condizioni due studenti francesi di un liceo di Concarneau, nel Finistere, che erano in gita scolastica, ma non sono in pericolo di vita. Sempre secondo il Sun tra i feriti ci sarebbero anche altri due giovani studenti universitari britannici, Owen Lambert, 18 anni, e Travis Frain, 19enne.

    742

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCronacaTerrorismo islamico
    PIÙ POPOLARI