Chi sono le donne politiche più potenti del mondo?

Ogni anno la rivista Forbes stila la classifica delle 100 donne più potenti del pianeta: le più provengono dalla politica, anche quelle che adesso non ricoprono più ruoli. Ancora una volta c’è la cancelliera tedesca Angela Merkel che è in vetta alla classifica ormai da 7 anni, così come Hillary Clinton. Queste donne, con la loro ricchezza e posizione privilegiata, sono in grado di decidere sulle sorti del pianeta.

da , il

    Quali sono le donne della politica più potenti del mondo?

    Provengono per lo più dal mondo della politica internazionale e sono le donne più potenti del mondo. Troviamo nomi importanti come quello della cancelliera tedesca Angela Merkel, confermata al suo quarto mandato alla guida della Germania. Ma anche L’ex first lady Michelle Obama e l’ex presidentessa dell’Argentina Cristina Kirchner.

    Sono le donne più potenti e ricche del pianeta, che in qualche modo decidono e influenzano le nostre vite. Purtroppo nessuna italiana è presente nella classifica ( l’anno precedente c’erano, seppur in fondo, Federica Mogherini, Miuccia Prada e Fabiola Gianotti) . Sono capi di stato, donne in carriera, first ladies, donne ricchissime che riescono a usare il loro potere e i loro soldi per decidere le sorti di tutti i paesi del mondo.

    Chi sono le politiche più potenti del pianeta

    La rivista di economia e finanza statunitense Forbes ogni anno stila l’elenco delle persone più influenti e potenti al mondo. La classifica tiene conto di una serie di fattori, come l’impatto sul piano globale, la presenza mediatica e, ovviamente, del conto in banca. Quest’anno troviamo numerose politiche donne. Tra le più celebri, la cancelliera tedesca Angela Merkel. La sua popolarità, anche se alle ultime elezioni ha subito un calo, è sempre alta. Governa uno dei paesi più influenti, sia nella politica che nell’economia, del mondo e quindi non poteva che essere nel gradino alto della classifica…ormai da ben 7 anni!.

    Già da qualche anno non manca la ex presidentessa del Brasile Dilma Rousseff. La 67enne al centro dello scandalo del colosso energetico Petrobas e destituita lo scorso agosto, è ancora oggi una delle donne più importanti del mondo.

    Rimanendo sempre in ambito di politica internazionale, non poteva mancare Hillary Clinton, segretario degli Stati Uniti dopo la sconfitta alle elezioni presidenziali contro Donald Trump. L’anno scorso era al secondo posto, dietro solo alla Merkel.

    Troviamo poi l’amata Michelle Obama, che anche se non è più nella condizione privilegiata di first lady è comunque una delle donne più influenti del pianeta. D’altronde prima che suo marito diventasse presidente degli Usa, era lei il coniuge di successo della famiglia Obama!.

    Ancora dal mondo politico, Forbes aggiudica alla ex presidentessa della Corea del Sud Park Geun-hye il ruolo di donna tra le più potenti. Così come alla sua “collega” argentina Cristina Kirchner. Già da anni nella meravigliosa classifica, è stata la prima donna eletta alla massima carica della Repubblica in Argentina.

    Sempre dall’America Latina arriva un’altra donna super potente, anche lei la prima a ricoprire la carica di presidente donna del Cile: è la presidentessa socialista Michelle Bachelet.

    Recentemente al centro di polemiche sulla spinosa questione dei Rohingya, ma indiscussa a livello di potere, non possiamo non citare Aung San Suu Kyi, leader politica birmana e Premio Nobel per la Pace 1991. Nella “nostra” Europa invece spicca Christine Lagarde, politica e avvocata francese, ex ministra dell’Economia e la danese Helle Thorning-Schmidt. L’ex primo ministro è oggi amministratrice delegata di Save The Children.