Natale 2016

Chi è Valeria Valente, la candidata del Partito Democratico: biografia e programma [FOTO]

Chi è Valeria Valente, la candidata del Partito Democratico: biografia e programma [FOTO]
da in Attualità, Donne in Carriera, Elezioni amministrative 2016, Politica
Ultimo aggiornamento:

    Valeria Valente ha vinto a sorpresa le chiacchierate primarie del Partito Democratico del 6 marzo scorso ed è candidata a sindaco del Comune di Napoli. La sua candidatura è sostenuta da un’ampia coalizione che comprende il PD, l’Italia dei Valori, Napoli Popolare, Unione di Centro, Alleanza Liberalpopolare-Autonomie, Moderati, Partito Socialista Italiano, Partito Repubblicano Italiano e Partito Liberale Italiano, Centro Democratico, Cittadini per Napoli, Lega Sud Ausonia e tre liste civiche. Ma chi è Valeria Valente? Conosciamola meglio, scoprendo la sua biografia e il suo programma elettorale per il capoluogo campano.

    Valeria Valente è nata a Napoli il 16 settembre 1976. Ha iniziato la sua carriera politica sin da giovanissima nel movimento studentesco, diventando prima coordinatrice per la città di Napoli e poi consigliera nell’esecutivo nazionale dell’Unione degli Studenti. Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza ed è avvocata amministrativista. Felicemente fidanzata con Gennaro, Valeria Valente è mamma di un bambino di nome Luca.

    SCOPRI LE DONNE CANDIDATE A SINDACO ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2016

    Valeria Valente è cresciuta politicamente nel PDS prima e nei DS dopo fino a giungere all’attuale PD. E’ stata più volte eletta consigliera comunale a Napoli e poi anche assessora con delega al Turismo, agli spettacoli e alle Pari Opportunità. E’ stata eletta deputata del Partito Democratico alle elezioni politiche del 2013 nella circoscrizione Campania 1. E’ attualmente segretaria nell’ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati e presiede il Comitato Pari Opportunità. Il 6 marzo 2016 ha vinto le primarie del PD per la carica di sindaco di Napoli.

    SCOPRI COME FUNZIONA LA PREFERENZA DI GENERE

    I punti salienti del programma elettorale di Valeria Valente per la città di Napoli sono legati ad alcuni temi cruciali: la riqualificazione della spesa, la valorizzazione del mare e del porto, l’innovazione e l’internalizzazione delle startup, la scuola, la rigenerazione urbana, lo sport, la corretta gestione dei rifiuti, la sicurezza, la mobilità e il terzo settore. La riqualificazione della spesa deve passare mediante l’eliminazione dei numerosi sprechi e la promozione dell’e-government. Al fine di recuperare il suo ruolo nell’area del Mediterraneo, Valeria Valente punta molto sulla risorsa mare poiché è il volano per lo sviluppo del turismo e dell’economia partenopea. In materia di cultura e turismo, la politica del PD vorrebbe creare un network pubblico/privato per la gestione e la valorizzazione del patrimonio artistico della città.

    SCOPRI COME IL SESSISMO INVADE LA CAMPAGNA ELETTORALE PER LE AMMINISTRATIVE 2016

    Promette un piano di sviluppo della città di Napoli e dell’area metropolitana per rafforzare l’economia della città, attrarre capitali, talenti, progettualità e imprese sul territorio, e creare nuovi posti di lavoro.

    Vuole trasformare Napoli in una smart city mediante un piano di rigenerazione e riqualificazione urbana. Un altro cavallo di battaglia della sua campagna elettorale è la scuola, dato che presenta gravissime carenze strutturali e metodologiche. “Dall’analisi qualitativa condotta sulle scuole comunali napoletane sono emerse sei aree di d’intervento prioritarie a breve/medio termine – si legge sul sito di Valeria Valente -, con le relative azioni urgenti da compiere o da sollecitare: edilizia scolastica e sicurezza, trasporto scolastico, servizi scolastici, inclusione, economie e relazioni”.

    LEGGI LA STORIA SUL DIRITTO DI VOTO ALLE DONNE IN ITALIA

    Dopo i danni e le mortificazioni dell’emergenza rifiuti, Valeria Valente prevede un progetto industriale per una gestione integrata dei rifiuti, con la collaborazione consapevole dei cittadini, attività efficienti di raccolta e selezione, trattamento in sicurezza dei rifiuti grazie a impianti ambientalmente ed economicamente sostenibili. Molto importante è anche il patto per lo sport affinché Napoli possa avere impianti sportivi, palestre e spazi attrezzati degni di una città europea. Promette una politica della mobilità articolata e integrata. Un altro punto cruciale e fondamentale del suo programma riguarda la sicurezza e la legalità. Questi due temi insieme con il contrasto alle camorre non possono e non devono essere né trascurati né scissi tra loro. “Lavoreremo ad un modello che coniuga Impresa Sociale e Innovazione Sociale – si continua a leggere sul sito della deputata del PD -, individuando tutti i meccanismi operativi che permettono di garantire la crescita di un sistema paese basato su una cultura che vede negli obiettivi sociali e nella sostenibilità economica per perseguirli la propria linfa vitale”. Inoltre promette una città inclusiva dove le politiche sociali siano parte integrante dei processi di trasformazione urbana attraverso il sostegno alle fasce sociali più vulnerabili grazie a un sistema strutturato di welfare municipale.

    852

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàDonne in CarrieraElezioni amministrative 2016Politica

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI