Chi è Silvia Virgulti, la biografia dell’ex fidanzata di Luigi Di Maio

Tra i due storia finita, come affermano entrambi attraverso le poche parole rilasciate ai microfoni di alcune testate. Un amore che aveva catturato l'attenzione del gossip e che ora, dopo la curiosità sull'assenza di lei al fianco del vicepresidente della Camera, è ufficialmente acqua passata.

da , il

    Chi è Silvia Virgulti? La biografia dell’ex fidanzata di Luigi Di Maio non è priva di sorprese. Il vicepresidente della Camera e deputato 5 Stelle la definiva molto sexy. E ne era molto orgoglioso. Era molto di più che la sua donna. La consulente in comunicazione è stata spesso la sua “suggeritrice”. Fece sorridere (molti di invidia) un intervento di Di Maio al Senato, quando, prima di prendere la parola, lesse un messaggio sul cellulare. I più maliziosi pensarono che stesse dicendo esattamente quello che gli aveva scritto la Virgulti, tanto da definirlo “teleguidato” come Ambra ai tempi di Non è la Rai.

    Silvia Virgulti, biografia dell’ex fidanzata del candidato premier M5S

    Chi è la bella bruna che aveva conquistato un posto di tutto rispetto nel cuore di Di Maio, circa tre anni fa? Scorrendo la sua biografia, si scoprono interessanti retroscena sul suo profilo personale e professionale.

    Nata nel 1976 a Casalmaggiore (Cremona), è laureata in Glottologia a Vienna e le competenze proprio non le mancano: al suo attivo ha la padronanza di ben otto idiomi, che la portano ad autodefinirsi un “genio delle lingue”. Ma anche in ambito mediatico è molto “ferrata”, per dirla in semplici ed efficaci parole.

    Fu scelta, infatti, nientemeno che da Casaleggio e Grillo come coach tv per i politici, dopo averli stregati con il documento da lei stilato, proprio sull’analisi degli errori di postura di alcuni parlamentari davanti alle telecamere nei talk show. Ed è stato durante quei corsi, tenuti presso la sua abitazione a Roma, che era sbocciato l’amore con Luigi Di Maio, nel 2014.

    Una donna determinata, profonda conoscitrice della Programmazione Neurolinguistica (Pnl), che ha dimostrato, in più occasioni, di sapersi rapportare senza problemi con il gotha del potere, con alle spalle importanti collaborazioni con le ambasciate americane e canadesi. Facile comprendere come spesso sia chiamata la “zarina “ del M5S.

    Scopri chi è la moglie di Beppe Grillo

    Una donna senza peli sulla lingua

    Coraggiosa fin da subito, appena entrata nel Movimento 5 Stelle, non si è mai fatta problemi ad esprimere, anche in toni duri, le sue critiche. All’indomani delle europee (2014) fece presente, pubblicamente, che alla sconfitta del partito avevano concorso le troppe uscite in palco di Grillo e il cappellino di Casaleggio.

    Aveva criticato apertamente i due fondatori del movimento, nonché sui estimatori, nonostante fosse l’ultima arrivata. La cosa però fu apprezzata, soprattutto dal giovane Di Battista.

    Silvia Virgulti e Luigi Di Maio: storia finita

    “Ci siamo lasciati liberi di vivere ognuno la propria vita. Questo significa volere bene, cioè volere il bene dell’altra persona”, è il commento fresco di stampa della Virgulti, sulla fine della sua relazione con il vicepresidente della Camera.

    A rendere nota la conclusione del loro amore è lo stesso Di Maio: “Da oltre un mese la nostra relazione sentimentale è finita, ma siamo rimasti in ottimi rapporti”, ha detto il candidato premier del Movimento 5 Stelle.