Natale 2016

Chi è Federica Mogherini, la nuova responsabile della diplomazia europea?

Chi è Federica Mogherini, la nuova responsabile della diplomazia europea?
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    A/P LaPresse
    Chi è Federica Mogherini, la nuova responsabile della diplomazia europea? La sua carriera si dipana all’interno del partito. Nel percorso che l’ha condotta da Roma a Bruxelles, è stata franceschiniana, ha sostenuto Bersani e adesso Renzi. Si occupa di politica estera ormai da un ventennio ed è arrivata al vertice della diplomazia europea dopo un lungo braccio di ferro. La sua nomina è stata salutata da Napolitano come un “importante riconoscimento” mentre da più parti la notizia è stata accolta con freddezza e riserve a causa del suo curriculum tutto dentro al partito.

    Il Ministro degli Esteri Federica Mogherini è il nuovo Alto Rappresentante per la Politica Estera dell’Unione Europea. 41 anni, è ministro italiano da poco più di sei mesi, dal 21 febbraio, ragione che ha spinto molti Paesi ad esprimere le loro perplessità al momento della sua candidatura al ruolo europeo, per la mancanza di esperienza della titolare della Farnesina. Inoltre, a tali riserve si sono aggiunte le critiche che la considerano troppo filorussa, una posizione che potrebbe risultare scomoda alla luce dei recenti fatti che riguardano il Paese.

    Federica Mogherini è nata nella capitale, è sposata e madre di due figlie. Ha conseguito la laurea in Scienze politiche con una tesi di filosofia politica sul rapporto tra religione e politica nell’Islam, scritta durante l’Erasmus a Aix-en-Provence, in Francia. Il suo percorso politico inizia nella Sinistra giovanile nel 1996. Cinque anni più tardi entra nel Consiglio nazionale dei Ds. Successivamente è nella direzione nazionale e nel Comitato Politico. Dal 2003 lavora al dipartimento Esteri dei Ds, come responsabile del rapporto con i movimenti.

    E’ stata coordinatrice del Dipartimento e poi responsabile delle Relazioni internazionali. Si è occupata anche delle relazioni con il Partito socialista europeo.

    Il braccio di ferro sulla nomina europea si è concluso dopo un accordo di scambio sulla presidenza dell’Unione a favore del polacco Donald Tusk. Una mossa che ha fatto crollare le resistenze. Il ruolo da ricoprire a Bruxelles per la Mogherini rende vacante il posto di Ministro degli Esteri italiano. Nell’ipotesi di una sostituzione e considerando l’interesse di Renzi per il mantenimento delle quote rosa nel governo, a ricoprire il ruolo della Mogherini potrebbe essere Roberta Pinotti, da rimuovere dalla Difesa, mentre l’ex sottosegretario Marta Dassù porebbe andare alla Farnesina.

    457

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI