Natale 2016

Chi è Elena Ferrante? Spunta il nome della traduttrice Anita Raja

Chi è Elena Ferrante? Spunta il nome della traduttrice Anita Raja
da in Attualità, Celebrità Italiane, Donne in Carriera
Ultimo aggiornamento:
    Chi è Elena Ferrante? Spunta il nome della traduttrice Anita Raja

    Chi è Elena Ferrante? Una domanda che ha incuriosito tutto il mondo per via del successo planetario della quadrilogia L’amica geniale e anche perché il prestigioso e rinomato settimanale Time l’ha inserita tra le 100 persone più influenti al mondo nel 2016. Finora sono state avanzate tante ipotesi sulla vera identità di Elena Ferrante. Secondo alcuni dietro l’identità della Ferrante si celerebbe la storica normalista Marcella Marmo. Secondo altri si celerebbe il poeta e logico Marcello Frixione. Ora però Il Sole 24 Ore ha pubblicato i risultati di un’accurata e minuziosa inchiesta, dopo aver analizzato visure catastali, note biografiche, coincidenze letterarie e compensi, e ha svelato l’identità dell’autrice dei quattro romanzi molto apprezzati e acclamati dalla critica internazionale: la 63enne traduttrice e saggista Anita Raja. Un nome quello della moglie dello scrittore e sceneggiatore napoletano Domenico Starnone che per la verità circolava con una certa insistenza negli ultimi anni.

    L’inchiesta è stata pubblicata in contemporanea anche dalla Frankfurter Allgemeine Zeitung, dal sito francese Mediapart e dalla rivista americana New York Review of Books. Negli ultimi anni sono aumentati vertiginosamente i compensi versati dalla casa editrice ad Anita Raja. Nel 2015 “ha superato di oltre sette volte il compenso del 2010, quando il successo dei suoi libri era ancora circoscritto all’Italia e non era ancora stato pubblicato il primo volume della tetralogia. I suoi compensi non derivano dall’aumento delle traduzioni e in più quelli del 2014 e 2015 appaiono coincidere con le somme generate dai diritti d’autore”.

    Dopo l’analisi dei redditi, il quotidiano ha rivelato un altro indizio importante e significativo sulle proprietà immobiliari dei due coniugi. Dopo il successo del film L’amore molesto del regista Mario Martone, ispirato all’omonimo romanzo di Elena Ferrante, Anita Raja ha comprato a nome suo “un appartamento di sette vani in una zona nobile di Roma e nel 2001 ha comprato una piccola casa di campagna in un paesino della Toscana noto per essere frequentato dall’elite giornalistico-letteraria italiana”. Quattro mesi fa il marito della traduttrice e saggista ha comprato a suo nome un appartamento di 227 metri quadri “in una delle strade più belle di Roma per un valore tra 1,2 e 2 milioni di euro.

    Intestato a lui e non alla moglie in regime di separazione dei beni quando un coniuge ha già una casa intestata”.

    L’editore Sandro Ferri è davvero infuriato ed è molto amareggiato. Dopo l’inchiesta del quotidiano Il Sole 24 Ore ha diramato un comunicato stampa in cui dichiara che trova disgustoso il giornalismo che indaga nella privacy e tratta le scrittrici come camorriste: “Adesso si finisce anche per guardare nei conti. È un assedio senza tregua, una mancanza di rispetto nei confronti di una persona che non vuole apparire”. Sandro Ferri ha poi rivolto un pensiero particolare ai lettori e all’autrice: “A questi lettori, alla nostra autrice e a tutti coloro che le hanno espresso solidarietà, va tutto il nostro impegno quotidiano e la nostra gratitudine”.

    Un caso davvero intrigante e misterioso, che sta facendo molto scalpore in tutto il mondo e sta dividendo in due gli addetti del settore.

    570

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCelebrità ItalianeDonne in Carriera

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI